Ibm Netvista A40p
Ums

L’offerta Ibm nell’ambito dei pc amministrabili prevede le macchine della linea Netvista (l’esemplare in questione è il modello A40p) pensata per le grandi imprese. Si tratta di una serie di macchine dotate di CPU molto veloci, Intel Pentium III caratt …

L'offerta Ibm nell'ambito dei pc amministrabili prevede le macchine della linea Netvista (l'esemplare in questione è il modello A40p) pensata per le grandi imprese. Si tratta di una serie di macchine dotate di CPU molto veloci, Intel Pentium III caratterizzate da frequenze di clock che vanno dagli 800 ai 1000 MHz. La macchina oggetto della presente prova montava un processore a 933 MHz. La dotazione base di memoria per tutte le configurazioni va da 128 Mbyte fino a un massimo di 512 Mbyte.
La scelta del sistema operativo è molto ampia e prevede: Windows NT, Windows 98 Second Edition, Windows 2000 Professional, Windows Millenium Edition. Particolarità degna di nota di questa macchina riguarda la forma e le dimensioni del case: si tratta di un desktop molto sottile che trova agevole collocazione anche in localizzazioni con criticità legate allo sfruttamento degli spazi. L'amministrazione remota di Netvista A40p prevede l'installazione di alcuni servizi che devono essere attivi nella workstation controllata oltre alla presenza di Internet Explorer con il supporto Java attivato. Il servizio di monitoraggio e di controllo remoto è un costituito da un server HTTP configurato in listening su una porta determinabile durante la procedura di installazione, denominato Web Based Access o Web Based Remote Control che può essere interrogato da un browser Java enabled previa installazione di apposite applet per l'amministrazione.
Queste applet permettono di raccogliere informazioni sulla configurazione di sistema suddivise in: Basic System, Drives, Memory, Multimedia, Operating System, Ports. Basic System fornisce informazioni sulle caratteristiche generali come il modello di CPU installata e relativa velocità di clock, il modello della macchina, la versione del sistema operativo, il tipo di BIOS e relativo numero di serie, la memoria (cache e centrale) installata, il tipo di tastiera e di mouse e così via.
Drives dà informazioni sulle unità di memorizzazione (sia logiche che fisiche) presenti e sul loro livello di occupazione. Memory indica la quantità di memoria RAM installata con indicazioni sulla sua distribuzione nei socket di espansione.
Multimedia dà un profilo multimediale della macchina indicando il modello e le caratteristiche dell'adattatore video, il tipo di display e di scheda audio installata. Operating system entra con maggior dettaglio nelle informazioni sul sistema operativo, dando anche la lista dei processi attivi, l'elenco delle variabili d'ambiente, i driver di periferica installati, i servizi attivi, con la possibilità di gestirne lo stato di attivazione e di configurarne lo start all'avvio del sistema. Ports restituisce un elenco delle porte di comunicazione verso l'esterno, oltre a informazioni sull'utilizzo del controller IDE.
In questa sezione sono presenti anche due monitor: uno permette di accedere al log degli eventi di Windows del sistema amministrato, l'altro di sondare la “salute” della macchina mostrando lo stato di funzionamento della ventola di raffreddamento del processore, la temperatura media interna, più un'informazione sull'apertura del case. Un'altra sezione molto utile agli amministratori di rete contiene delle funzionalità che permettono di effettuare da remoto operazioni come la regolazione della data e ora di sistema, nonché la configurazione del TCP/IP e la gestione degli account per la sicurezza, è prevista inoltre la possibilità di comandare remotamente il logoff, il riavvio e lo spegnimento
Nel caso in cui sia installato l'agent per Tivoli, un apposito tool ne permette la configurazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here