Ibm con Worklight libera la mobile enterprise

Un’acquisizione che aggiunge al portafoglio mobile una piattaforma per smartphone e tablet.

In uno studio condotto da Ibm su più di 3.000 Cio nel mondo il 75% degli intervistati ha identificato nelle soluzioni per la mobilità una delle principali priorità di spesa per l'anno.

È da correlare a questo dato l'annuncio della società di un accordo definitivo per l'acquisizione di Worklight, realtà israeliana che fornisce software per smartphone e tablet.

Dopo l'operazione l'offerta Ibm coprirà lo sviluppo, l'integrazione, la sicurezza e la gestione delle applicazioni mobili.

Worklight diventerà un tassello della strategia Ibm di mobilità, con una piattaforma aperta per accelerare la distribuzione delle applicazioni mobili nuove ed esistenti a diversi dispositivi, garantendo connessioni sicure tra le applicazioni di smart phone e tablet e i sistemi It aziendali.

Worklight supporta applicazioni rivolte ai consumatori e agli utenti aziendali in vari settori, tra cui servizi finanziari, retail e assistenza sanitaria.

I tool per lo sviluppo e l'integrazione di Ibm, completati da Worklight, dovranno aiutare le aziende a sviluppare applicazioni mobili, e le relative infrastrutture di supporto, per piattaforme come iOs e Android, una sola volta, dando funzionalità per la connessione sicura ai sistemi It aziendali.

Ibm ha anche presentato Endpoint Manager for Mobile Devices, un sistema software che consentirà agli utenti aziendali di gestire e proteggere i dispositivi mobili su cui girano queste applicazioni.

Il perfezionamento dell'acquisizione di Worklight, di cui non sono stati resi noti i termini finanziari, è previsto per il primo trimestre 2012. Worklight entrerà a far parte dell'Ubm Software Group.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here