Francamente, non capisco

Un'altra notte, un'altra sfornata di aggiornamenti rilasciati da Apple. Le fonti, sulla Rete, parlano solo della versione "English International", messa in bella evidenza nella pagina dei "recenti". Andiamo a scovare anche in giro per il mondo. E scopriamo che all'appello manchiamo solo noi italiani: ci hanno messi nel gruppo degli aggiornamenti meno importanti (una volta non era così), insieme alla lingua Cinese semplificato, al Danese, all'Olandese, al Finlandese, al Coreano... Stanno meglio di noi i giapponesi (da sempre Apple è molto attenta a questo mercato, il secondo dopo gli Stati Uniti), i francesi e i tedeschi. Che da questa mattina hanno anche le loro versioni localizzate del Firmware.
La versione italiana di QuickTime, nell'edizione 4.1.2, è stata rilasciata con più di due mesi di ritardo rispetto a quella americana. Adesso all'appello manca un'altra bella serie di aggiornamenti: gli ultimi sono appunto i Firmware per iBook, iMac e PowerMac G4, per non parlare dell'ultima versione della Java Virtual Machine (MRJ 2.2.2). L'aggiornamento italiano di AppleWorks (la versione 6.0.4) è uscito tre giorni dopo il rilascio di quella spagnola.
Ci consoliamo con l'idea che con MacOS X tutti questi problemi (almeno sembra) non ci saranno più: il CD di installazione conterrà tutte le lingue e gli aggiornamenti per uno, andranno bene per tutti.



Ritorna alla pagina precedente

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome