Exprivia punta al nearshoring

Un finanziamento di 3 milioni a fondo perdutio dalla regione Puglia e un progetto da 10,4 milioni di euro per implementare una nuova software factory. E favorire le competenze italiane.

Tre milioni di euro di finanziamento a fondo perduto dalla Regione Puglia.
A tanto ammonta il contributo aggiudicato a Exprivia per il progetto “Service
Delivery Improvement” presentato nell'ambito del Piano Operativo Puglia 2007-2013.

Utilizzando i fondi resi disponibili dalla Regione, dunque, entro il 2013 Exprivia dovrà dar vita a una Software Factoy nella quale si lavorerà soprattutto all'industrializzazione dei processi legati alle attività di sviluppo e alle implicazioni legate all'adozione di nuovi paradigmi di delivery quali il Software as a Service (SaaS) e Cloud Computing.

Nel quadro del progetto, Exprivia divrà realizzare 3000 metri quadri di uffici, dovrà dedicare parte dei fondi alla realizzazione di infrastrutture hardware e software e dovrà provvedere alla riqualificazione degli immobili esistenti.
Complessivamente il progetto ha un valore di 10,4 milioni di euro, 3 dei quali, per l'appunto verranno erogati a fondo perduto dalla Regione.
Obiettivo per Exprivia è rafforzare le sue capacità di delivery di servizi in modalità nearshoring, valorizzando cioè le competenze italiane, in contrapposizione all'offshore tipico di queste iniziative.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here