Expo 2015, il Pianeta si nutrirà anche di dati

Veeam_DellOca_LucaAttesa da maggio a ottobre, quella di Milano sarà l’Expo più digitalizzata mai vista prima.

Già oggi, milioni di persone da ogni parte del mondo, che vivono in differenti fusi orari, utilizzano i device più svariati per acquisire e fruire delle informazioni disponibili per pianificare il loro viaggio e per documentarsi sull’esposizione che si terrà in terra lombarda.

Ma mentre Expo 2015 si è organizzata con E015, un ecosistema digitale per fare rete, c’è chi, come Luca Dell’Oca, Emea Evangelist Veeam Software, si è chiesto se i nostri sistemi informatici sono pronti per la modalità “always on.

Molte sono, infatti, le aspettative legate Expo 2015 per la ripresa e il rilancio di vari settori dell’economia italiana e, ragionando in questa direzione, occorre riflettere sul ruolo chiave che ricoprono sistemi informatici, laddove la disponibilità continuativa e ininterrotta dei dati diventa elemento strategico da non sottovalutare.

Da qui tre suggerimenti da parte di Dell’Oca su cui lavorare per accertarsi che la disponibilità dei sistemi informativi sia davvero performante e per garantire continuità al business.

Il primo parla di una protezione “adeguata dei sistemi It attraverso il quotidiano, corretto salvataggio dei dati, anche sui personal device in uso a dipendenti e collaboratori che operano da remoto.
Il secondo suggerimento è testare la soluzione di disaster recovery prevista per tornare “on” il più presto possibile, prima di scoprire che “un piano è bellissimo su carta ma fallimentare nella pratica”.
Il terzo e ultimo spunto offerto da Dell’Oca è non limitarsi a contemplare solo risorse informatiche nei piani di business continuity aziendale, che non riguardano unicamente lo spazio per i server.

Perché l'unicità di Expo farà sì che ogni minuto di non disponibilità sarà un danno al business impossibile recuperare”.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here