Emc ottimizza i database

Nel contesto della propria strategia di Information lifecycle management, la società lancia DatabaseXtender, una suite destinata a ottimizzare l’uso che una società fa del proprio database. Primo obiettivo: migliorare l’utilizzo di Oracle.

27 gennaio 2004

Emc ha lanciato DatabaseXtender, una suite indirizzata a monitorare l'utilizzo che un'azienda fa del proprio database e delle risorse di storage associate.


Lo scopo del software, quindi, è da collocare nel contesto più ampio dell'Ilm (Information lifecycle management).


La suite parte con il DatabaseXtender, uno strumento che traccia la crescita dei pattern di database e verifica la loro performance in modo che lo staff It possa poi applicare delle consistenti policy per la gestione dei dati in tutta l'impresa.


Il modulo Optimizer, invece, va a rintracciare i dati inattivi nel database, agendo quindi sul primo livello (quello di produzione) e li rialloca su un livello secondario, cioè su sistemi di storage meno costosi, che non richiedono un accesso diretto ai dati. L'accesso a queste informazioni viene comunque mantenuto trasparente con l'applicazione originaria che le ha create, in modo tale che per la loro consultazione non sia necessario un intervento di personalizzazione da parte della struttura It.


La terza componente della suite, Subsetter, crea dei sottoinsiemi del database primario per operazioni di testing, data mining o reporting.


Il quarto elemento della suite non è pronto: lo sarà per la metà dell'anno. Si tratta di DatabaseXtender Archiver, un tool per portare i vecchi dati non più di produzione, specie quelli che la legge obbliga a conservare su sistemi ancora meno costosi da manutenere, come i nastri. Questi dati saranno conservati in formato Xml.


Per quanto riguarda le declinazioni pratiche, Emc ha annunciato uno speciale programma congiunto per Oracle che unisce DatabaseXtender ai servizi di analisi per consentire la migrazione di informazioni con basso livello di criticità verso dispositivi storage meno costose. Il programma, che si chiama DatabaseXtender Accelerator for Oracle E-Business Suite sarà lanciato negli Usa a metà febbraio e più avanti nel resto del mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here