Con Spagic 3 le Soa sono open

Nuova versione per il middleware open source di Engineering.

Engineering ha rilasciato Spagic 3, nuova versione della propria soluzione
open source realizzata per lo sviluppo di architetture orientate ai servizi.

La nuova release ha un approccio innovativo alla governance dei servizi e punta a far sviluppare applicazioni Soa realizzando un Universal Middleware configurabile.

La scelta del modello Universal Middleware, basato su tecnologia Osgi (Open Service Gateway initiative), consente di impostare una nuova modalità di sviluppo per rispondere all'aumento delle complessità relative alle specifiche architetturali, alla riusabilità e alla gestione del ciclo di vita di componenti.

L'adozione della tecnologia Osgi, infatti, ha esteso le funzionalità di gestione del ciclo di vita dei singoli moduli, che ora possono essere attivati con facilità in qualsiasi contesto, da ua piattaforma enterprise ad applicativi J2Ee, fino a soluzioni di mobilità.

Spagic 3 è costituito da un insieme di moduli pronti all'uso: configurando connettori, servizi infrastrutturali, Esb, Complex Event Processing, motori di Bpm e di e-Form, si realizza l'Universal Middleware adeguato al contesto.

A supporto delle attività di governance sono disponibili Spagic Studio, rivolto ad analisti e sviluppatori, e Spagic Monitoring, rivolto agli operatori di controllo e di gestione dell'Universal Middleware.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here