Chi si rivede!

Retromarcia. Una parola che bisogna accettare se si parla di Apple, quella degli ultimi anni, quella targata "Steve Jobs". I pregi del Ceo, a capo della società di Cupertino, no si discutono. I difetti neppure e ogni tanto bisogna ricordare qualche topica: ricordate il famoso "downgrade" dei nuovi G4? Allora Apple fu costretta a rinunciare alle macchine con più cavalli perché Motorola non fu in grado di consegnare una versione affidabile dei chip. Che dire poi delle nuove tastiere? A luglio Jobs disse che erano disponibili da subito, poi giunsero i primi ritardi e poi, di qualche giorno fa, la notizia che non avrebbero funzionato sulle "vecchie" macchine.
A luglio, durante l'Expo di New York, Apple presentò i nuovi G4 multi-processore; proprio Jobs in quell'occasione disse che MacOS X Server (il primo vero porting di NeXTstep su Mac) non avrebbe potuto girare su queste macchine, perché non compatibile (vero); così il Server finì nel dimenticatoio, niente più vendita insomma, dritto nella categoria dei "non più supportati" (falso).
Per la serie "A volte ritornano...", va ora in onda... Stiamo scherzando naturalmente. Ma andate a farvi un giro sull'AppleStore. I server G4 sono tornati in bella evidenza: vengono tutti venduti in una configurazione che prevede un unico processore. E indovinate un po'? Li potete acquistare muniti di AppleShareIP oppure di MacOS X Server 1.2.



Ritorna alla pagina precedente

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome