Chi si può riconoscere nella figura professionale del Business Analyst

Utilizzare il servizio di Aica-01net per riconoscersi in una figura professionale di prossimità prevista dall’e-Competence Framework Europeo consente di trovare e valutare le opportunità esistenti sul mercato del lavoro.

Spesso ci si sforza di inventare qualcosa per innovarsi e presentarsi sul mercato del lavoro con una proposta più mirata rispetto a quanto si faceva in passato.
Proponiamo pertanto uno stimolo: rendiamo più percepibile il  proprio profilo professionale, basandolo su competenze riconosciute da un framework di riferimento europeo e che potenzialmente è di interesse per le imprese.

Si può fare questo esercizio per ognuno dei 23 profili professionali del portafoglio proposto a titolo esemplificativo dal Cepis e conformi al e-Competence Framework Europeo.

Clicca qui se ancora non hai prodotto il tuo Personal Professional Report, ricordando di inserire il tag 01Net nel questionario quando sarà richiesto.

A titolo di esempio pratico illustriamo qui la Figura Professionale del Business Analyst (BA).
La missione del Business Analyst, come viene riportata nelle specifiche e-CF (CWA IT 6424-European ICT Professional Profiles), è di “Identificare le aree dove sono necessari cambiamenti del sistema informativo per supportare il business plan e ne controlla l'impatto in termini di gestione del cambiamento. Inoltre il BA contribuisce ai requisiti funzionali generali dell'azienda per quanto riguarda l'area delle soluzioni ICT e analizza le esigenze di mercato e le traduce in soluzioni ICT”.

I compiti principali di questo profilo sono quelli di contribuire alla preparazione del Business Plan aziendale, identificare le aree di miglioramento nei processi di business fornendo possibili soluzioni ICT conformi alla strategia ICT, realizzare requisiti, specifiche, processi di business ed il business case relativo alle soluzioni proposte e infine analizzare le informazioni ed i documenti disponibili; e per realizzare questi compiti le competenze identificate dal documento CWA sono le A.1 - Allineamento Strategie SI e di Business, A.3 - Sviluppo del Business Plan e la E.5 - Miglioramento del Processo.
Il profilo è completato infine dal possesso di una competenza di comunicazione, almeno importante quanto le competenze tecniche indicate.

Il Business Analyst ICT ha uno spazio in prospettiva molto importante dal punto di vista della funzione Sistemi Informativi perché diventerà la figura che maggiormente contribuirà alla realizzazione delle strategie aziendali attraverso il contributo delle tecnologie digitali; avrà infatti la responsabilità di contribuire alla attuazione delle strategie dell'azienda in cui opera attraverso il disegno e il monitoraggio della esecuzione e messa in opera degli strumenti e delle tecnologie già disponibili all'interno dell'azienda o delle nuove reperibili sul mercato.

È una di quelle figure professionali che lavora più sul lato della efficacia delle Tecnologie e che sul lato della efficienza, soprattutto perché sarà impegnato a guardare sia al futuro dell'azienda per cui opera ad esempio rispetto alla innovazione dei prodotti/servizi, sia al futuro del sistema tecnologico, a partire dalla situazione presente.

Dovrà essere in grado di anticipare, attraverso le informazioni ricevute e la percezione dei problemi rilevati, i principali cambiamenti di scenario in cui l'organizzazione si troverà ad operare nonché i punti di forza e di debolezza su cui intervenire in termini di architetture, soluzioni e implementazioni informatiche e informative.

Il Business Analyst trova o potrà trovare impiego sia nella funzione Sistemi Informativi di medio grandi organizzazioni della domanda ICT che nelle imprese di servizi e consulenza della offerta ICT.
Si colloca nella famiglia delle Figure Professionali che nei Sistemi Informativi aziendali presidia i progetti ICT strategici.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here