CES 2017: interazione multi-passeggero con Nuance Dragon Drive

Con l’obiettivo di offrire esperienze in-car avanzate, altamente contestualizzate e personalizzate, all’edizione 2017 del CES di Las Vegas Nuance Communications ha annunciato nuove funzionalità in ambito Artificial Intelligence e Automotive Assistant per il suo framework per l’automobile connessa Dragon Drive.

Quest’ultimo dispone ora di un sistema di comunicazione multi-passeggero always-listening che consente di riconoscere le diverse voci grazie all’uso della biometria vocale.
In questo modo, sui modelli del Gruppo BMW del 2016 e del 2017, guidatori e passeggeri potranno interagire con il sistema in-car di infotainment connesso basato su Dragon Drive beneficiando di una maggiore personalizzazione, grazie alla messaggistica basata sull’intelligenza artificiale e a ulteriori funzionalità.
Diventa così possibile un’interazione multiutente durante la quale chi guida può richiedere al sistema di effettuare una chiamata telefonica, mentre il passeggero sul sedile posteriore può richiedere di rilevare la presenza di eventuali punti di interesse lungo il tragitto o di suonare la playlist musicale preferita.

Sempre il sistema ideato da Nuance, per il quale sono state anche annunciate funzionalità AI-enabled per i messaggi di testo, è ora in grado di comprendere il contesto di un messaggio in arrivo e di suggerire in modo proattivo una risposta o, ancora, di eseguire un’azione in base al contenuto ricevuto, come aggiungere un appuntamento al calendario dell’utente.
La medesima funzionalità consente, inoltre, al sistema di aggiungere informazioni aggiuntive a un messaggio in uscita e all’Automotive Assistant di apprendere nel corso del tempo una serie di informazioni e i contatti preferiti, lasciando alla tecnologia basata su voice barge-in di Dragon Drive la possibilità, per chi interagisce con il sistema, di interrompere l’assistente virtuale intelligente in qualsiasi momento.

In questo modo, in un panorama in cui gli assistenti virtuali stanno ricoprendo un ruolo sempre più strategico per le case automobilistiche impegnate nell’offrire autoveicoli autonomi e servizi auto condivisi, Nuance Dragon Drive consente di aggiornare con semplicità i sistemi di infotainment già distribuiti via etere, grazie a plugin che sfruttano la piattaforma proprietaria Mix NLU per integrare nuove funzionalità che, rese disponibili via cloud o tramite smartphone, non compromettono né le altre applicazioni, né i servizi del sistema di intrattenimento.

Intelligenza Artificiale: non c’è solo il mercato automotive

E a testimonianza che le interfacce conversazionali intelligenti interoperabili non sono solo al servizio delle case automobilistiche, sempre in occasione del CES, Nuance ha mostrato i propri progressi nell’ambito dell’intelligenza artificiale, della comprensione del linguaggio e dell’interoperabilità delle piattaforme anche per i mercati smart home e robotica.
A uso e consumo anche di communication server provider e produttori di elettronica di consumo, il risultato parla di una rete di esperienze connesse che non dipendono da API di sistemi operativi chiusi, ma abilitano uno stile di vita davvero connesso in cui elettrodomestici e altri dispositivi parlano e imparano dalle persone per offrire esperienze migliori.
Così facendo, diventa possibile collegare tra loro contenuti e connettività per realizzare quell’Internet of Things in cui dispositivi intelligenti posizionati all’interno di abitazioni sempre più smart trovano supporto in piattaforme interoperabili alimentate da intelligenza artificiale.
E che Nuance ci creda lo dicono l’integrazione della sua piattaforma con la Greenwave Systems AXON Platform, così come con i sistemi di sicurezza domestica e con Jelly di ROOBO, il sistema operativo interattivo che, basato sull’Intelligenza Artificiale, fornisce una soluzione di interazione uomo-macchina per la famiglia e robot di servizio commerciale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here