Cattani: la situazione era ingovernabile

I problemi legali dovuti alla sovrapposizione di più membri dell’Ewg nello stesso Paesi si sono rivelati insormontabili

7 ottobre 2003 Non è stato un ribaltone. La versione di Alessandro Cattani, amministratore delegato di Esprinet, sul
repentino cambio di strategia di Westcoast esclude tradimenti o altri colpi di
scena. “In realtà - spiega - qualcosa si poteva intravedere nelle
pieghe del primo comunicato”
. Dove si accennava a un cambiamento del
modello di business del gruppo che permettesse di risolvere i problemi legati
alla sovrapposizione, per esempio, fra Esprinet e Actebis in Italia. La speranza
di risolvere i problemi legati alla convivenza si è però arenata di fronte a
problemi legali “ingovernabili” che hanno di fatto spinto Westcoast
fuori dall'European wholesale group. Il tutto con un “mantenimento delle
relazioni amichevoli”
che non vuole essere solo una classica frase per
chiudere il comunicato. Magari in futuro il discorso potrà essere ripreso. L'Ewg
però non finisce qui. “I piani di espansione che erano stati sospesi -
prosegue Cattani - saranno ripresi. Colmeremo anche i gap territoriali
visto; le candidature non mancano”
. Adesso però Hemani conosce i vostri
piani? “Ma noi conosciamo i suoi. E poi non abbiamo parlato di friendly
relationship?”
.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome