Ca in utile prima del previsto

Buono il primo trimestre del nuovo esercizio fiscale, caratterizzato da un’uscita dal rosso in anticipo rispetto al piano industriale.

24 luglio 2003 Meglio del previsto anche i
risultati di Computer Associates, che nel primo trimestre
dell'esercizio in corso ha mostrato non solo un incremento del fatturato, ma
anche un ritorno all'utile più rapido di quanto
preventivato
.
Nei tre mesi chiusi il 30 giugno scorso, la società ha
registrato un fatturato di 813 milioni di dollari, in crescita
del 6% rispetto ai 765 milioni del pari periodo dell'anno precedente.
L'utile ha toccato i 10 milioni di dollari, pari a 0,02 dollari
ad azione, in netto recupero rispetto alla perdita di 65 milioni di allora.
I
risultati presentati da Computer Associates sono influenzati non solo dalle
misure di ottimizzazione dei costi e delle strutture, ma anche dal passaggio a
nuove formule contrattuali, con abbonamenti a più breve termine
(la media è oggi 2,85 anni), preferiti rispetto alla vecchia formula
"one-time".
In questo scenario, il fatturato derivante dagli abbonamenti è
cresciuto da 314 a 449 milioni di dollari.
Il Ceo di Ca, Sanjay Kumar, ha
tenuto a sottolineare che nei prossimi mesi la società si focalizzerà in modo
particolare sul miglioramento delle attività con il canale, che ha mostrato un
certo rallentamento. In prospettiva, però, sono in arrivo programmi ad hoc e
iniziative di incentivazione, come per altro già dichiarato nel corso del
recente Ca World svoltosi a Las Vegas.
Per il prossimo trimestre, la società
si attende vendite in crescita da 772 a un range compreso tra 805 e 825 milioni
di dollari, con utili in una forchetta tra 1 e 3 centesimi.
Per l'intero
esercizio, le previsioni oggi parlano di un fatturato compreso tra 3,3 e 3,4
miliardi, in crescita rispetto ai 3,1 dell'esercizio fiscale
2003.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here