Apple: nessuna dichiarazione sulla successione di Steve Jobs

L’assemblea degli azionisti ha bocciato una proposta che richiedeva di rendere pubblici i piani di successione di Steve Jobs alla guida della società.

I piani per la successione di Steve Jobs alla guida di Apple restano secretati.
Lo hanno deciso ieri gli azionisti della società, che hanno votato compatti contro una proposta che avrebbe richiesto di rendere pubblici i piani di cambiamento per il senior management aziendale, con particolare riferimento, naturalmente, alla figura di Steve Jobs, non presente all'incontro.

La richiesta di dettagliare i piani di successione era stata presentata da un gruppo di azionisti, in nome di una maggiore trasparenza, ma è stata rifiutata in primis dall'azienda e poi dalla maggioranza dei votanti con la precisazione che ogni dichiarazione in merito concederebbe un ingiusto vantaggio alla concorrenza, che verrebbe messa in questo modo al corrente dei piani strategici per il futuro di Apple.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here