Alcatel-Lucent punta su Lte e multimedialità

Ad Hannover la società dimostra un Api Service aperto e anticipa il futuro delle comunicazioni wireless.

Le nuove applicazioni delle reti, il green It, l'anticipazione sulle future forme delle comunicazioni wireless e legate al mondo sempre più interconnesso dell'automobile, contrassegnano la presenza di Alcatel-Lucent al CeBit di Hannover.

L'azienda mostra a operatori e ad aziende come Internet può contribuire a creare nuovi modelli di business sostenibili. La chiave di queste soluzioni, secondo quanto riporta una nota di Alcatel-Lucent, è la stretta interazione tra le tradizionali reti di Tlc e le applicazioni internet multimediali. Un esempio è la combinazione delle funzioni telefoniche con le piattaforme Web 2.0. Si tratta, in particolare, di un servizio basato su Api di tipo aperto, che permette agli sviluppatori di progettare applicazioni legate a funzionalità di rete, come i servizi a base geo-referenziale. L'open Api Service può esser impiegato da fornitori di software e sviluppatori come un insieme di interfacce di programma per integrare nuove applicazioni nell'ambito delle reti di Tlc.

Riflettori puntati anche sull'Lte (Long Term Evolution) standard per il quale presenta nuove applicazioni. Tra queste uno “Smartphone su quattro ruote” su Internet, l' “Lte Connected Car” che viene presentata sotto forma di “concept vehicle”, che stabilisce una connessione diretta tra Internet, le Tlc e l'automobile.

La società presenta anche un terminale telefonico touch screen per ufficio, che fornisce funzioni di accesso Internet, e-mail e Unified communication. La piattaforma comprende anche funzionalità di cancellazione dei dati (wipe technology) per motivi di sicurezza.

Per quanto riguarda il green It, Alcatel-Lucent presenta funzionalità di smart meter nella forma di un pacchetto applicativo, mentre tramite i Bell Labs, la propria struttura di ricerca e sviluppo, presenta un nuovo amplificatore a bassa tensione per stazioni base Lte in grado di ridurre l'assorbimento elettrico di questo componente del 30% nell'arco dei prossimi anni.

In campo broadband Alcatel-Lucent dimostra l'Open Access Concept, una soluzione rivolta alle municipalità nelle aree rurali che sono interessate a investire nell'infrastruttura a banda larga. Il concetto definisce una distribuzione di compiti tra soggetti partner di una rete aperta a terze parti. In un modello di questo tipo, le società di pubblici servizi realizzano l'infrastruttura ottica, un operatore nazionale o locale affitta l'infrastruttura ottica e inserisce il traffico dati nella fibra, mentre vari service provider offrono applicazioni di richiamo integrando telefonia, internet e Tv.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here