Al via L2Pro, piattaforma di mobile learning sulla proprietà intellettuale

Attivo dal 5 luglio anche nel nostro Paese L2Pro-Learn to Protect, Secure and Maximize your Innovations, una piattaforma di mobile-learning per la formazione sui temi della proprietà intellettuale (Pi) rivolta alle piccole e medie imprese italiane.

Già operativo in Germania e Regno Unito, il progetto è stato sviluppato per aiutare i partecipanti a comprendere meglio come tutelare le proprie innovazioni, gestire il proprio patrimonio di Pi, accedere ai capitali e integrare la Pi nella propria strategia aziendale. L’iniziativa intende supportare le imprese nella valorizzazione delle attività di ricerca e sviluppo e nella definizione di modelli di business sostenibili basati su Pi, mostrando come le tecnologie mobili possono aiutare le piccole e medie imprese nella fruizione di contenuti formativi in mobilità.

L2Pro è un’iniziativa promossa in Italia da Qualcomm Wireless Reach dalla Fondazione Politecnico di Milano e da Polihub, con la collaborazione del Ministero dello Sviluppo Economico, Direzione Generale per la lotta alla contraffazione - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi e della Fondazione Ugo Bordoni.

Spesso le piccole e medie imprese con forti componenti di ricerca e sviluppo (R&S) non possiedono le risorse, le conoscenze o il tempo necessari per proteggere in modo adeguato le proprie innovazioni. Un aspetto critico per le Pmi innovative riguarda la capacità di accedere alla tutela brevettuale, a livello europeo e nazionale, e ai canali di finanziamento disponibili. Ciò rappresenta una preoccupazione importante per i legislatori europei e nazionali, che stanno cercando di stimolare i flussi di capitali di rischio verso le piccole imprese innovative.

L2Pro mette a disposizione delle Pmi partecipanti una piattaforma di m-learning attraverso la quale potranno accedere a materiali didattici con un taglio pratico e l’assistenza di trainer, sui temi della tutela e gestione della proprietà intellettuale, dei canali di finanziamento e delle modalità di valorizzazione delle innovazioni. L’obiettivo generale del progetto è aiutare le piccole e medie imprese a valorizzare le proprie attività di R&S mediante modelli aziendali sostenibili e mostrare, al tempo stesso, le potenzialità della tecnologia mobile per la formazione ovunque e in qualsiasi momento.

La piattaforma di mobile-Learning includerà 11 moduli d’insegnamento (corsi online, tutorial, casi di studio, questionari per la verifica dell’apprendimento) a cui è possibile accedere tramite smartphone, tablet e computer portatili dotati di connettività 3G/4G. Il programma di training prevederà in una prima fase sperimentale l’accesso a un nuovo modulo online ogni settimana: le Pmi partecipanti entreranno in contatto settimanalmente con trainer/esperti di Pi e avranno la possibilità di fare domande ed interagire con gli altri partecipanti.

I materiali didattici relativi agli 11 moduli coprono temi fondamentali come brevetti e marchi commerciali, licenze, valutazione della proprietà intellettuale, finanziamento, applicazione concreta della Pi, utilizzo dei dati dei brevetti per business intelligence, ricerca tecnica e decision making aziendale.

Alla fine di ogni modulo i partecipanti risponderanno a un questionario che consente di valutare l’efficacia dell’attività formativa e individuare eventuali parti da migliorare.

La partecipazione al programma è completamente gratuita.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here