Achab guarda all’ottimizzazione dello storage con NXPowerLite

Andrea VecaQuanto costa gestire i file presenti in azienda?
Costa. Questo è l’assunto. Costa in termini di disco, di tempo e spazio necessari per il backup, in termini di banda, ovvero di tempo e di saturazione di byte.
Costa in termini economici. “Tra i 3 e 4.500 euro l’anno per tenere in linea un terabyte di dati”, sostiene Andrea Veca, amministratore delegato di Achab.
La questione è tutt’altro che accademica: “I dati sono in continuo aumento: Gartner parla di un incremento del 40% in volume anno su anno, Taneja Group parla di un 58% di dati non strutturati, ma, più in generale, c’è una diffusa mancanza di consapevolezza del problema da parte degli utenti, non solo poco attenti al costante aumento dei file, ma anche spesso impreparati sui formati dei file”, prosegue Veca.
Per questo Achab, che lo scorso anno ha chiuso con un fatturato di 4,9 milioni di euro e che ha come mission portare al mercato italiano soluzioni software verticali e specifiche, “operando come una via di mezzo tra un distributore e una unità locale dei marchi che distribuiamo”, ha deciso di introdurre nella sua offerta NXPowerLite, soluzione per l’ottimizzazione dei file sviluppata dalla londinese Neuxpower, nata nel 1997 e con un significativo portafoglio clienti nell’area militare che da tempo utilizzano la sua soluzione.
È vero – spiega Veca – per migliorare la gestione dei dati è possibile lacovare sulla compressione, sulla deduplica, sulla pulizia, sulla Wan acceleration. Nondimeno si tratta di operazioni che richiedono un intervento diretto dell’utente. NXPowerLite, invece, interviene direttamente sul file ottimizzandolo ed eliminando gli elementi non funzionali”.
In sintesi estrema, partendo dal documento originale, il software ottimizza singolarmente tutti gli elementi interni al documento, salvandolo in una versione ottimizzata nello stesso formato ma in dimensioni ridotte.
NXPowerlite lavora con file Pdf, Jpeg, Tiff e Microsoft Office, con percentuali di guadagno che vanno da un 8% minimo per i file Excel al 63% dei file PowerPoint.

Sono percentuali importanti, soprattutto per un amministratore It”, commenta Veca, che dunque compensano l’aspetto “lossy” insito nel processo di ottimizzazione.
NXPowerLite è disponibile in tre versioni: desktop, proposta a 48 euro per utente singolo (il prezzo è inferiore in base al numero delle licenze), server ed Exchange, al costo di circa 30 euro per utente.
Per la versione server il prezzo è di 1295 euro per un terabyte di file ottimizzabili: “Questo significa che si valutano solo i file che possono essere gestiti da NXPowerLite. Per altro, sul sito [a questo indirizzo ndr] è disponibile l’utility gratuita Quick Scan che effettua lo scan dei folder, dando indicazioni statistiche sul risparmio conseguibile”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here