+61% il libro elettronico in Italia

Lo dice Bruno Editore, commentando i dati dell’International Digital Publishing Forum. Intanto a Roma, la fera dei piccoli editori agli eBook dedica uno spazio speciale.

La nota è stata distribuita in questi giorni da Bruno Editore, casa editrice da tempo particolarmente attiva e presente sul mercato del libro elettronico.
Nel terzo trimestre di questo 2009, il fatturato mondiale degli ebook ha raggiunto i 46,5 milioni di euro, con un incremento di oltre il 300% rispetto al pari periodo dell’anno precedente. Il dato è stato elaborato dall’International Digital Publishing Forum, vale a dire l’organo ufficiale americano che da tempo monitora il settore.

Un contesto di crescita esplosiva, dunque, nel quale non è però facile cogliere appieno il posizionamento dell’Italia.
Bruno Editore al suo attivo vanta oltre un milione di ebook scaricati dal 2002 e lancia segnali incoraggianti. Nella nota pubblicata sul sito, il presidente Giacomo Bruno parla di un mercato italiano vitale, nel quale ”nei primi 9 mesi del 2009 le vendite di ebook […] sono cresciute del 61% rispetto al 2008 e l’ebook si conferma un settore che batte la crisi”.

Bruno Editore è però ancora un caso raro, in un segmento nel quale l’editoria che parla al grande pubblico ancora latita.
Così succede che MediaWorld da qualche giorno abbia a listino e nei propri punti vendita gli ereader Cybook, ma non abbia alcuna offerta sul fronte ebook, pur dedicando al segmento libri una buona porzione di spazio espositivo.
Il responsabile comunicazione Marco Orlandi conferma che non ci sono accordi attivi con alcun editore per il momento.
”La novità, per ora, è l’hardware - sostiene - . Il resto deve arrivare con il tempo. Per noi era importante confermare la nostra mission strategica di forte attenzione all’innovazione con un prodotto che richiama l’attenzione. Ma è un mercato ancora nascente”.

Sembrano decisamente più possibilisti, invece, gli organizzatori della manifestazione Più Libri Più Liberi, che anche quest’anno si svolgerà nei primi giorni di dicembre a Roma e che www.01net.it seguirà da vicino.
Negli spazi romani sarà dunque allestito un eBook corner nel quale testare dieci modelli di eReader (tra i quali Kindle, iLiad, Cybook, BeBook e anche l’iPhone) e provare con mano cosa significa leggere un libro su uno schermo, senza privarsi di tutte le esperienze che normalmente appartengono alla lettura di un libro cartaceo.

A Più Libri Più Liberi si parla di nuova frontiera della lettura, Bruno Editore suggerisce che si possa trattare di un nuovo inizio per il mercato librario.
Probabilmente dal consuntivo di Natale si potrà cominciare a trarre qualche segnale importante.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here