Zucchetti punta su funzionalità, delivery e supporto

Ancora grandi spazi di crescita sul mercato

Maggio 2009

Human resources (Hr) è la soluzione bandiera di Zucchetti, quella che da sola genera poco meno di un terzo di tutto il fatturato della casa lodigiana.

La sua notevole diffusione dipende anche dal fatto che copre tutti gli aspetti inerenti al personale, dalle paghe e gli stipendi, alla rilevazione di presenze e assenze, dalla gestione delle risorse umane, al budget del personale fino alle dichiarazioni fiscali.

«Questa soluzione può essere implementata nella sua interezza - commenta Antonella Di Napoli, direttore vendite canale indiretto Zucchetti - oppure per singoli moduli, anche integrandoli con altri applicativi già presenti nelle aziende. Diverse sono anche le modalità d’utilizzo, dal tradizionale client server, all’outsourcing alla modalità Software as a service».

Alla base del successo di Hr di Zucchetti sta anche una componente tecnologica.
«È una soluzione Web based, dotata di strumenti di workflow, per consentire la gestione dei flussi di comunicazione tra la direzione risorse umane e il resto dell’azienda ed è supportata da soluzioni di Business intelligence - precisa Di Napoli -. Inoltre, rientra nel disegno strategico di Infinity Project, la piattaforma tecnologica Soa che lanceremo ufficialmente proprio quest’anno e che trasformerà l’intera gamma di soluzioni Zucchetti in Web 2.0».

Anche se l’applicazione Hr è vecchia quanto l’informatica, Zucchetti non sembra preoccupata di una prossima saturazione del mercato.
«Tutte le aziende sono alla ricerca di sistemi che possono ridurre i costi di gestione e snellire i processi - commenta la manager -. Le piccole aziende si concentrano maggiormente sugli aspetti amministrativi, le medio-grandi su quelli organizzativi. Poi tutte hanno la necessità di dematerializzare, di snellire e decentrare i processi e di ottimizzare lo scambio di informazioni tra i dipendenti».

Perciò è sempre aperta la porta a nuovi inserimenti nella famiglia dei partner, anche se attualmente conta già 800 presenze di cui un centinaio attive nell’area Hr. «Cerchiamo partner che abbiano competenze tecnologico-applicative e della gestione delle risorse umane - annuncia Di Napoli -. Saranno privilegiati quelli che dimostreranno di aver maturato una certa esperienza anche nel campo della consulenza e della formazione. Per tutti, vecchi e nuovi, proseguiremo con il nostro programma di formazione e certificazione tecnico/commerciale delle strutture».

Zucchetti ha, poi, aumentato il supporto diretto grazie a un nuovo gruppo dedicato all’accreditamento e al supporto dei partner nelle trattative commerciali con clienti di fascia medio-alta, in modo da metterli in grado di trasferire i valori delle soluzioni disponibili e presentare con efficacia quello che attualmente è l’argomento di vendita numero uno, ossia che investire in tecnologia è un modo per le aziende per recuperare efficienza e ridurre i costi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here