Zucchetti contro Confindustria parte seconda

Il patron della società lodigiana replica a un’intervista di Innocenzo Cipolletta, presidente del Sole 24 Ore.

Domenico Zucchetti ci riprova. Nonostante la sua prima lettera aperta Luca di
Montezemolo non abbia ricevuto una risposta diretta, il patron della società
lodigiana rinnova le sue proteste nei confronti del Sole 24 Ore che ha
annunciato di voler entrare nel settore dei gestionali.

Nella nuova missiva Zucchetti replica alle
dichiarazioni rese da Innocenzo Cipolletta
, presidente della società che edita il quotidiano di Confindustria, a “Libero”.
"Il giornale - spiega
Cipolletta -, per statuto deve essere autonomo e deve muoversi come
qualunque altra impresa

. Inoltre per quanto riguarda il conflitto d'interessi, lo stesso c'è anche in campo editoriale, ma ciononostante, pur soffrendo la concorrenza, i grandi editori italiani non protestano”.
“La risposta di Cipolletta è assurda
- replica convinto Zucchetti - perché un conto è operare in campo editoriale, in quanto per difendere gli interessi degli imprenditori la Confindustria ha dovuto dotarsi del giornale, un altro è fare concorrenza agli operatori di altri settori.
Inoltre, è vero che il mercato è libero, ma che
Il Sole 24 Ore, che è emanazione della Confindustria, faccia concorrenza a degli
imprenditori, di cui molti aderenti all'associazione e per di più clienti del
Sole 24 Ore, che gli hanno fatto guadagnare tanti miliardi di lire ogni anno, è
una cosa inconcepibile e, secondo me, scorretta
commercialmente
”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here