Home Apple Zoom per macOS supporta i Mac con processore Apple Silicon

Zoom per macOS supporta i Mac con processore Apple Silicon

Il nuovo aggiornamento del client di Zoom per macOS introduce il supporto per i Mac equipaggiati con i processori Apple Silicon basati su architettura ARM ed è già disponibile per il download.

Si tratta della versione 5.4.7 (59780.1220) ed è scaricabile dal Download Center di Zoom: è disponibile, ha informato l’azienda, come installer separato.

Quest’ultimo aggiornamento aggiunge anche altre nuove funzionalità, oltre a questa novità principale, importante per gli utenti che hanno già acquistato uno dei nuovi Mac con CPU Apple Silicon, o che hanno in programma di farlo, ma anche in prospettiva, perché accoglie la compatibilità con quella che sarà la piattaforma hardware di Apple per il futuro.

È stata potenziata l’integrazione dei contatti cloud per le funzioni di chat e chiamata. I contatti importati attraverso l’integrazione possono ora essere facilmente aggiunti a Zoom. Una volta approvati come contatti Zoom, ci sarà la possibilità di chiamarli per una call o un video meeting e di vedere il loro stato Zoom.

Sono state poi migliorate e riorganizzate le opzioni di feedback e reazioni non verbali. Gli host e co-host  possono utilizzare la funzione di alzata di mano insieme ai partecipanti al meeting e al webinar. Inoltre, l’host della riunione o del webinar avrà ora la possibilità di scaricare i risultati completi del sondaggio quando esso è terminato durante la sessione live, invece che aspettare la fine della riunione o del webinar.

Ci sono poi altre nuove funzioni e miglioramenti per le opzioni di chiamata, così come bug fix, rifiniture del software e correzioni relative alla sicurezza.

Chiaramente numerose delle funzioni nuove e migliorate, nonché delle correzioni di errori, sono condivise anche con le corrispettive versioni del client per le altre piattaforme: Windows, Linux e dispositivi mobili.

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php