Home Digitale Zoom HaaS, hardware as a service per le videocomunicazioni in azienda

Zoom HaaS, hardware as a service per le videocomunicazioni in azienda

Zoom Video Communications, sviluppatore della nota piattaforma di videoconferenze, ha annunciato il lancio di Zoom Hardware as a Service (HaaS), per il deployment rapido di una soluzione di comunicazione video aziendale.

Secondo le intenzioni della società produttrice, Zoom HaaS renderà più accessibili le soluzioni Zoom Rooms e Phone riducendo l’attrito causato dall’approvvigionamento dell’hardware.

Per quanto riguarda, per l’appunto, l’hardware, i clienti avranno la possibilità di scegliere tra una varietà di soluzioni dei principali produttori, quali DTEN, Neat, Poly e Yealink.

C’è da specificare che, al momento, l’offerta Zoom Hardware as a Service è disponibile solo negli Stati Uniti. Considerando la crescita esponenziale che hanno avuto le soluzioni di smart working e di comunicazione video negli ultimi tempi, a partire proprio dalla stessa Zoom, è però plausibile che l’azienda intenda estendere questa nuova proposta ad altri mercati in futuro.

Con Zoom HaaS, sottolinea Zoom, i clienti possono implementare un’esperienza di comunicazione video con una varietà di opzioni di abbonamento per l’hardware telefonico e da sala riunioni. I clienti di Zoom possono ridimensionare le infrastrutture di telefoni e sale per videoconferenze con opzioni hardware budget-friendly e semplici aggiornamenti tecnologici, a un prezzo mensile fisso e conveniente.

In pratica, l’offerta HaaS è pensata per offrire alle aziende, con il loro hardware, la stessa flessibilità a cui sono abituate nel software Zoom.

Zoom HaaS

I vantaggi della soluzione HaaS evidenziati da Zoom risiedono innanzitutto nei bassi costi iniziali e nei budget prevedibili: è possibile per l’azienda eseguire il deployment della propria soluzione Zoom con l’hardware necessario senza un grande investimento iniziale, risparmiando così budget per altri progetti It.

Inoltre, il processo di acquisto risulta semplificato: l’azienda può includere il software Zoom e i dispositivi Zoom HaaS in un’unica fattura per un semplice procurement end-to-end. Poi c’è il fattore scalabilità: si può aggiungere hardware man mano che l’azienda si evolve.

Infine, le opzioni di supporto gestito: tutte le soluzioni Zoom HaaS saranno supportate tramite Zoom. I team It avranno anche la possibilità di aggiungere servizi professionali e gestiti per l’installazione e una migliore gestione end-to-end. Zoom amplierà inoltre l’implementazione del Customer Service Management di ServiceNow per fornire assistenza ai clienti HaaS.

Maggiori informazioni su Zoom Hardware as a Service (HaaS) sono disponibili sul sito della soluzione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php