Yourvoice.com, iniziativa tutta italiana nel mercato delle comunicazioni integrate

Integrazione è diventata, giustamente, la parola d’ordine della new-wave della comunicazione. In effetti, molti, soprattutto tra i non addetti ai lavori e cioè la gran parte degli utenti, si chiedono perché dovrebbero complicarsi l …

Integrazione è diventata, giustamente, la parola d'ordine della
new-wave della comunicazione. In effetti, molti, soprattutto tra i
non addetti ai lavori e cioè la gran parte degli utenti, si chiedono
perché dovrebbero complicarsi la vita con oggetti, protocolli,
metodologie diverse, quando è possibile, già da oggi, mettere
insieme, semplificando, i vari strumenti che ormai siamo abituati ad
utilizzare: Pc, telefonino, fax, SMS, e-mail...
Da questa considerazione, un gruppo di imprenditori e dirigenti, sono
partiti per fondare, qualche mese fa YourVoice, una compagnia la cui
mission è, appunto, quella di integrare le varie facce delle
telecomunicazioni, offrendo alle aziende una gamma di servizi in
grado di risolvere problemi che, fino ad oggi, hanno costretto il
management delle stesse a perdere tempo e soldi nel tentare di
armonizzare il flusso di informazioni. Il nucleo dell'offerta di
YourVoice consiste nel razionalizzare il contatto azienda/clienti,
utilizzando sempre il sistema migliore e più razionale, sia sotto
l'aspetto funzionale sia sotto quello dei costi. Esempi pratici non
mancano: un caso potrebbe essere quello di una media impresa che
abbia necessità di diffondere o reperire informazioni utili al
marketing (polls, indagini di mercato, proposta di offerte,
promozioni...). A questo punto YourVoice entra in azione e permette
all'azienda di comunicare con il target prescelto attraverso il mezzo
più idoneo, sia l'e-mail, sia il cellulare a secondo del profilo del
singolo cliente. I database possono essere continuamente affinati per
garantire il massimo dell'efficacia. L'idea è interessante e prelude
ad una nuova cultura della comunicazione che tende a semplificare
quello che per adesso è un mondo frammentato tra strumenti,
protocolli ed azioni spesso in contrasto tra loro. La società, frutto
di un'alleanza tra 3i e Intel Communication Fund, prevede di essere
pienamente operativa entro novembre. Il mercato darà allora la sua
risposta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome