Yahoo, fine di un’era

Lascia Jerry Yang, che nel 1995 aveva fondato Yahoo insieme a David Filo. Insanabili le divergenze di vedute con gli investitori, che lo accusavano da tempo di impedire il necessario processo di trasformazione della società.

Jerry Yang, che nel 1995 aveva fondato insieme a David Filo Yahoo, lascia definitivamente l'azienda.
Una notizia che segna sicuramente un passaggio epocale per la tormentata società e che forse proprio per questo viene salutata con estremo favore non solo dagli analisti di Wall Street, ma anche e soprattutto dal mercato, che in qualche modo premia il titolo, che guadagna subito il 3 per cento.

La notizia arriva esattamente due settimane dopo la nomina di Scott Thompson al ruolo di Ceo e viene considerate come determinante per favorire l'arrivo di nuovi capitali a sostegno del rilancio dell'azienda.
Yang, infatti, lascia con effetto immediato tutte le cariche, rinunciando anche al suo posto nel consiglio di amministrazione della società e agli incarichi in Yahoo Japan e Alibaba Group.

Sui motive che hanno portato Yang alla repentina decisione nessuno si sbilancia.
Il manager, che detiene il 3,69 per cento delle azioni di Yahoo, si è trovato nell'occhio del ciclone nel 2008 dopo il fallimento del tentativo di acquisizione di Yahoo da parte di Microsoft e la differenza di vedute con il board direttivo si è fatta in questi anni sempre più marcata.
Da parte dell'azienda arriva il tradizionale ringraziamento al manager per il lavoro svolto in questi anni, mentre nella lettera di dimissioni Yang accenna semplicemente alla volontà di perseguire altri obiettivi lavorativi al di fuori di Yahoo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here