Wyeth, anche il farmaceutico si affida alla Bi

Attraverso una soluzione di Business Intelligence, la filiale italiana della multinazionale Usa effettua analisi di grandi moli di dati eterogenei per organizzare in modo ottimale le proprie strategie commerciali

Il gruppo farmaceutico Wyeth presente in Italia impiega
oltre 1.800 dipendenti comprese le forze vendita. Le aziende del gruppo in
Italia sono: Wyeth Lederle S.p.A. con uffici commerciali e amministrativi ad
Aprilia (in provincia di Latina) e stabilimenti di produzione ad Aprilia e
Catania; Whitehall Italia S.p.A. con sede a Milano, impegnata nella
commercializzazione di prodotti farmaceutici da banco.


Il business farmaceutico presenta delle caratteristiche peculiari dal punto
di vista della distribuzione e commercializzazione dei prodotti. Tali
particolarità rendono le analisi economico-gestionali ancora più complesse
poiché non direttamente collegabili con l'attività d'informazione
medico-scientifica. Da qui, e solo a titolo esemplificativo, nasce l'esigenza di
disporre di uno strumento informativo idoneo a mettere in relazione tutte le
informazioni presenti in azienda, sia di provenienza interna che esterna.


All'inizio del 2001 - osserva Francesco Caputo, Cfo della
Wyeth Lederle -nella nostra azienda era in atto un profondo cambiamento
culturale ed organizzativo dell'intera area commerciale, che vedeva come cardine
dell'intero processo una nuova e importante funzione: lo Strategic Planning
Group. Le mutate esigenze commerciali (mercato turbolento ed in continua
evoluzione), la nuova organizzazione e il nuovo modello operativo rendevano
quindi il contesto generale pronto a recepire uno strumento che supportasse
adeguatamente il processo decisionale
”.


Era matura cioè la necessità di raccogliere in un unico sistema, agile e di
facile utilizzo e consultazione, tutte le informazioni presenti in azienda,
dando così origine a un cruscotto aziendale che consentisse un monitoraggio
costante e in tempo reale, dei principali “Key Performance Indicators”
(KPI).


Non è che le informazioni non fossero disponibili - aggiunge
Gianfranco Giovannelli, responsabile dei sistemi informativi - ma
difficilmente utilizzabili per la creazione di indicatori e analisi di
performance. Infatti i dati necessari sono presenti nel sistema informativo
aziendale che si basa sulla soluzione ERP di JD Edwards, sul sistema Teams di
Cegedim per la gestione delle attività della forza di vendita e su altri sistemi
quali il budget & forecasting, le gare ospedaliere, gli studi clinici e i
dati di mercato forniti da IMS
”.


Una grande mole di dati ma difficilmente utilizzabili per analisi di
comparazione. Da qui la necessità di aggregare le informazioni disponibili in un
sistema accessibile in modalità Web. Queste sono le ragioni di fondo che hanno
spinto il gruppo Wyeth in Italia, ad adottare una piattaforma di Business
Intelligence scegliendo la suite di MicroStrategy.
La soluzione
MicroStrategy è stata raccomandata dalla Casa Madre, soprattutto per
applicazioni nell'area commerciale, per la particolarità di utilizzare la
tecnologia Web e la modalità “Narrowcasting” nella distribuzione delle
informazioni alla forza vendita.


Wyeth Lederle è stata la prima a partire, seguita dopo pochi mesi dalla
consociata Whitehall. Oggi circa 70 utenti hanno accesso alle informazioni
fornite dal sistema di Business Intelligence. ed è prevista a breve una crescita
esponenziale degli utenti: il numero dovrebbe arrivare a 180. Il sistema che si
è evoluto nel tempo integrando sempre più informazioni è diventato, di fatto, la
“spina dorsale informativa” di tutta l'azienda. “I risultati ottenuti sono
stati talmente positivi da consentirci la diffusione della soluzione Italiana
presso altre affiliate del gruppo Wyeth
”, sottolinea Giovannelli.
La
soluzione è già operativa presso la Wyeth Grecia ed è in fase di implementazione
presso la Wyeth Spagna. Seguiranno il Portogallo, la Turchia e il Sud Africa.


 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here