WooCommerce Payments

Automattic, la “distributed company” i cui team si occupano dello sviluppo di strumenti molto popolari quali WordPress, WooCommerce e Tumblr, ha annunciato un nuovo servizio pensato per rendere più semplice la gestione degli store online: si tratta di WooCommerce Payments, un processore di pagamento gestito direttamente nella propria dashboard di WordPress.   

C’è da sottolineare innanzitutto che WooCommerce Payments è attualmente disponibile solo per i merchant con sede negli Stati Uniti e che vendono in dollari statunitensi. Ma WooCommerce sta raccogliendo il feedback e pianificando una futura estensione del servizio anche in base all’interesse espresso dagli utenti.

Nella guida allo start-up di WooCommerce Payments, oltre ai requisiti di sistema e alle istruzioni per iniziare a utilizzare il servizio, c’è infatti anche la possibilità di richiedere di ricevere una notifica quando WooCommerce Payments sarà disponibile nel proprio Paese. Si tratta comunque di un’evoluzione interessante quella del team di WordPress e WooCommerce, di rendere la propria sempre più una piattaforma di ecommerce a 360 gradi.

WooCommerce Payments

Il team di WooCommerce vede questo ulteriore tassello come un’opportunità, per gli owner di siti di ecommerce, di avere tutto ciò di cui hanno bisogno per gestire il proprio negozio online in un unico posto, con un singolo punto d’accesso e servizio clienti, e un’unica piattaforma da imparare .

Secondo Automattic, WooCommerce Payments potrebbe anche aiutare a incrementare i profitti: i clienti hanno la possibilità di pagare per prodotti e servizi senza uscire dal sito, il che comporterebbe una maggiore percentuale di acquisti completati.

WooCommerce Payments

WooCommerce Payments consente di gestire depositi, rimborsi e transazioni all'interno della dashboard e permette di accettare carte di credito e debito direttamente sul proprio sito di ecommerce.

Consente poi di ricevere i fondi sul proprio conto bancario due giorni dopo l’acquisto e di risolvere eventuali controversie. Il servizio è inoltre caratterizzato, sottolinea WooCommerce, da una struttura tariffaria semplice.

WooCommerce PaymentsChiaramente, il fattore chiave nella scelta di un processore di pagamenti, per un owner di un sito di ecommerce, sta nelle condizioni economiche e nell’entità di canoni e commissioni.

WooCommerce Payments, sottolinea l’azienda, non presenta costi di installazione e commissioni mensili. Si paga il 2,9% + 0,30 dollari per ogni transazione effettuata con carte di credito o di debito emesse dagli Stati Uniti. Per le carte emesse al di fuori degli Stati Uniti, è prevista una commissione aggiuntiva dell’1%. C'è poi una commissione di 15 dollari per ogni controversia, che viene rimborsata se si vince la controversia.

Dal punto di vista tecnico, per una transizione fluida è disponibile una modalità di test: questa consente di verificare e confermare che tutto funzioni correttamente, prima di effettuare il passaggio in produzione, in modo da non correre il rischio di perdere delle vendite.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome