Wonderware rilascia FactorySuite A2 e InTouch 8.0

La unit di Invensys, che fornisce sistemi di controllo dei processi e soluzioni di automazione di base, ha ampliato la gamma di offerta fondata sull’architettura proprietaria ArchestraA.

18 febbraio 2003 Wonderware, l'unità operativa di Invensys che opera nell'ambito dei sistemi di controllo di processo e di automazione di base, ha recentemente rilasciato FactorySuite A2. Si tratta di una linea di prodotti software integrati, nata con l'intento di offrire soluzioni per l'automazione e la gestione delle informazioni basate sull'architettura ArchestrA di Invensys.
L'Industrial Application Server di FactorySuite prevede l'acquisizione dei dati in tempo reale, la gestione di allarmi ed eventi, servizi di amministrazione e manipolazione dei dati e funzioni di progettazione studiate per essere utilizzate nell'ambito di una vasta gamma di applicazioni industriali.
I vantaggi offerti da FactorySuite A2 comprendono una riduzione dei tempi di progettazione, minori costi di gestione e manutenzione, scalabilità, flessibilità e una struttura facilmente espandibile.

La seconda novità introdotta a listino da Woderware è la versione 8.0 del software di interfaccia uomo-macchina (Hmi) InTouch. Destinato all'automazione industriale, al controllo dei processi di produzione, al monitoraggio e alla supervisione, InTouch 8.0 è pensato per offrire nuove opportunità a tutte quelle aziende la cui attività deve risultare conforme ai requisiti imposti dai regolamenti Fda Cfr 21/11. InTouch 8.0 è parte di FactorySuite A2.

La società, presentando le ultime novità di prodotto, ha anche fatto il punto sulla strategia. I responsabili non hanno fornito dati di bilancio ma sostengono che il fatto di possedere un soddisfacente 22% di market share all'interno del settore di competenza assicura un giro d'affari in crescita.

L'anno fiscale, che per Wonderware si chiude il 31 marzo, ha visto crescere il fatturato di circa il 20% rispetto al precedente esercizio (gli Oem rappresentano il 48% del totale e l'Italia pesa per circa il 5% sul fatturato globale della società). Tuttavia, non va dimenticato che Invensys riunisce le prestazioni delle società Avantis, Baan e Wonderware all'interno della divisione Production Management e questo, vista la congiuntura attuale e la difficile situazione della stessa Baan, non sembra proprio poter favorire un risultato globale positivo.
Già alla fine del primo semestre, infatti, la divisione ha fatto registrare un calo nelle vendite del 7% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (723 milioni di sterline contro 776 milioni). Ricordiamo che l'Europa contribuisce per il 42% al fatturato globale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here