Wireless Lan e standard tra sicurezza e interoperabilità – I

Analizzando le declinazioni delle specifiche Ieee, si scoprono differenze importanti tra le varie implementazioni di Wlan. Le nuove tecnologie impongono lo sviluppo delle norme, mentre il Wi-Fi sorveglia, per impedire il proliferare di soluzioni proprietarie.

Introduzione
Prima Parte
Seconda Parte
Tra le tecnologie wireless, quella che si sta affermando a più livelli è nota come Wi-Fi. Più precisamente, si tratta delle reti locali senza fili, o Wlan (Wireless local area networks), rispondenti allo standard Ieee 802.11. Quest'ultimo è molto più articolato di quanto non sembri per supportare specifiche esigenze aziendali e lo sviluppo di nuovi trend tecnologici. La storia di questo standard è, per certi versi, travagliata, tanto è vero che si è giunti alla sua approvazione solo dopo il proliferare di tecnologie radio per le Lan tutte o quasi di taglio proprietario.
Poiché lo standard nacque come processo di compromesso, dopo l'approvazione, di fatto, prodotti conformi a esso risultavano comunque non interoperare.
Di qui la costituzione di un'alleanza di costruttori, nota inizialmente come Weca (Wireless Ethernet Compatibility Association), che ha varato una politica di certificazioni assegnando il marchio Wi-Fi ai prodotti interoperabili. Il successo del marchio è stato tale da far tramutare il nome dell'associazione in Wi-Fi Alliance.
È a quest'ultima che deve essere attribuito gran parte del merito della diffusione della tecnologia Wlan e dello sviluppo tecnologico dello standard 802.11 e di tutte le sue declinazioni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here