Wireless in casa e in azienda da Ds Data Systems

La società propone un’offerta articolata, che si rivolge sia al mondo consumer sia a quello business. In evidenza Tredence, piattaforma che consente di recuperare e aggregare dati provenienti da diversi siti Web.

9 luglio 2002 Ds Data Systems fa il punto della situazione in ambito wireless. E quello che
emerge è un grande interesse sul tema. «Al momento - ha dichiarato il
presidente della società Paolo Seletti - la domanda di soluzioni wireless è
ancora piuttosto limitata. Tuttavia, nelle aziende c'è un forte desiderio di
conoscere le potenzialità delle nuove tecnologie che consentono la trasmissione
a radiofrequenza. Ma, soprattutto, c'è la curiosità di sapere cosa realmente si
può fare con quanto offre il mercato. Credo che entro la fine dell'anno ci sarà
una vera e propria impennata nella richiesta di soluzioni wireless»
.


Ds Data Systems si sta impegnando a fondo per non farsi cogliere impreparata
"dall'esplosione" del wireless. E questo da una parte significa aver attivato
accordi con partner di rilievo, come Sun e Motorola, e dall'altra di stare
mettendo a punto diverse soluzioni indirizzate sia al mondo business sia a
quello consumer e tutte basate sulla piattaforma J2me.
La cartografia e i servizi di location based sono la
proposta che si rivolge principalmente all'utente finale. Individuata la
posizione della persona, attraverso un sistema Gis l'applicazione dsMaps
mobile

permette di avere sul dispositivo wireless (un
cellulare Gprs) tutta una serie di informazioni inerenti servizi pubblici e
turistici, cinema, ristoranti, uffici postali e via dicendo.
Trading
online (dsTol mobile), gestione delle informazioni personali
(dsPim), gestione del portafoglio clienti
(PortfolioAnyWhere) e consultazione dei dati reagitivi alle
vendite e agli incassi (RetailAnyWhere

) sono le soluzioni che Ds Data Systems ha
attualmente sviluppato per l'impiego in ambiente business. I responsabili
dell'azienda milanese fanno notare come, rispetto a un'applicazione Wap, queste
soluzioni permettano una migliore gestione della grafica, consentano di
effettuare elaborazioni locali e di memorizzare dati localmente.


Paolo Seletti ha però puntualizzato che, all'interno di
questa offerta già piuttosto articolata, quella che lui reputa essere la vera
killer application è Tradence

, un aggregation engine, ossia una piattaforma che, secondo una logica
di login unico, consente di recuperare e aggregare dati provenienti da diversi
siti Web. Un esempio per tutti: Tradence rende possibile visualizzare sul
proprio cellulare i dettagli di conti correnti aperti su diverse banche. Questa
applicazione è stata sviluppata nella Silicon Valley da una società creata
appositamente da Ds Data Systems.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome