Home Software Sistemi operativi Windows Server 2022, più sicurezza, supporto cloud e container

Windows Server 2022, più sicurezza, supporto cloud e container

Microsoft ha annunciato che Windows Server 2022 è ora in preview: la prossima release nel Long-Term Servicing Channel (LTSC) sarà generalmente disponibile più avanti nel corso di quest’anno.

La nuova versione si basa su Windows Server 2019 che è stato, ha sottolineato Microsoft, il Windows Server adottato più velocemente di sempre.

Tra le principali nuove caratteristiche di questa release ci sono una sicurezza multi-layer avanzata, funzionalità ibride con Azure e una piattaforma flessibile per modernizzare le applicazioni con i container.

Con il numero sempre crescente di cyber-minacce e l’impatto degli incidenti che aumentano rapidamente, la sicurezza è diventata una priorità assoluta per tutti i clienti di Microsoft. Windows Server 2022 risponde a questa pressante esigenza includendo nuove e migliorate funzionalità di cybersecurity.

Secured-core server riunisce una potente protezione dalle minacce per fornire una sicurezza multilivello attraverso l’hardware, il firmware e il sistema operativo. Utilizza Trusted Platform Module 2.0 e System Guard per avviare Windows Server in modo sicuro e ridurre al minimo il rischio di vulnerabilità del firmware.

Secured-core server include anche funzioni di virtualization-based security (VBS) come Credential Guard e Hypervisor-protected code integrity (HVCI). Credential Guard fornisce una difesa preventiva per le risorse sensibili come le credenziali e HVCI applica la sicurezza hardware-rooted per evitare che il malware più avanzato manometta il sistema.

Windows Server 2022 migliora inoltre la sicurezza della connessione con il protocollo hypertext transfer protocol secure (HTTPS) più veloce e sicuro e con Transport Layer Security (TLS) 1.3 abilitato per impostazione predefinita. I clienti possono anche proteggere ulteriormente le comunicazioni del server con la crittografia AES-256 standard del settore, che ora supporta il protocollo SMB (Server Message Block) e offre controlli migliorati.

La seconda area di miglioramenti su cui ha lavorato Microsoft è nelle caratteristiche che permettono alle aziende di trarre vantaggio dall’innovazione del cloud con i loro investimenti on-premise: Azure Arc e Storage Migration Service sono due funzionalità ibride chiave che funzionano al meglio con Windows Server 2022.

Azure Arc consente ai clienti di gestire, proteggere e governare Windows Server on-premise, sull’edge o in ambienti multi-cloud da un singolo control plane in Azure. Attraverso Azure Arc i clienti possono utilizzare in modo facile funzionalità di gestione come Azure Policy, Azure Monitor e Azure Defender per quei server.

Inoltre, pochi semplici clic in Windows Admin Center possono abilitare la connettività ad Azure Arc e Microsoft ha potenziato Windows Admin Center v2103 con una gestione delle macchine virtuali notevolmente migliorata, un visualizzatore di eventi più semplice e molti altri aggiornamenti. Windows Admin Center è disponibile anche nel portale Azure.

Windows Server

Windows Server 2022 migliora poi la connettività senza soluzione di continuità dei file server on-premise ai file server su Azure. Gli update di Storage Migration Service permettono ai clienti di migrare i file server da NetApp FAS a Windows Server. L’utilizzo di Storage Migration Service per migrare i dati sui server consente di mantenere una bassa latenza riducendo al contempo lo storage footprint on-premise.

Oltre a tutto questo, siccome i clienti usano Windows Server per eseguire applicazioni su larga scala e distribuite, Microsoft si è concentrata nel portare funzionalità di piattaforma e strumenti che migliorino la velocità di sviluppo e supporto per i carichi di lavoro business-critical come SQL Server.

Windows Server

In questa release, la società di Redmond ha introdotto diversi miglioramenti alla piattaforma per Windows Containers, tra cui la compatibilità delle applicazioni e l’esperienza di Windows Container con Kubernetes. Un miglioramento importante include la riduzione delle dimensioni dell’immagine di Windows Container, che porta a un tempo di download più veloce e a migliori prestazioni.

Oltre ai miglioramenti della piattaforma, lo strumento aggiornato di Windows Admin Center rende facile la containerizzazione delle applicazioni .NET. Una volta che l’applicazione è in un container, è possibile ospitarla su Azure Container Registry per poi distribuirla ad altri servizi Azure, compreso Azure Kubernetes Service.

Windows Server 2022, informa inoltre Microsoft, supporta applicazioni business-critical e su larga scala come SQL Server che richiedono 48 TB di memoria e 2.048 core logici in esecuzione su 64 socket fisici.

È possibile provare Windows Server 2022 LTSC ora in preview scaricando l’anteprima o su Azure, ma l’accesso è riservato agli iscritti al programma Windows Insider.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php