Windows Live, l’aggregatore delle attività online

Rinnovati Messenger, Hotmail e tutti i software e servizi Web in un’ottica di personalizzazione e condivisione. L’obiettivo è diventare il fulcro di ogni attività online. E per raggiungerlo Microsoft ha stretto accordi con tutti i principali siti di social networking

Ad appena una settimana dall'annuncio che ha
ufficializzato la sua nascita, la divisione Consumer&Online di Microsoft
presenta già un ricco paniere di novità. E sono novità importanti visto che si
tratta della nuova generazione dell'offerta Windows Live, uno dei cardini della
strategia della neonata divisione.

La
Wave 3, questa la denominazione con cui Microsoft
indica l'insieme della nuova proposta, vede un rinnovo globale, che ha
riguardato sia gli applicativi da installare sul computer sia i servizi
proposti via Internet. L'obiettivo, come ha sottolineato Stefano Santinelli, il
direttore generale della divisione Consumer&Online in Italia, “ è di consentire l'uso della tecnologia come
strumento che consenta di rimanere sempre collegati alla proprie relazioni
sociali
”. In pratica, nell'ottica Microsoft, Windows Live deve fungere da
aggregatore per poter “sincronizzatore
tutte le attività e far parlare tra loro quelle omogenee all'interno di servizi
verticali
”, come ha sottolineato Luca Colombo, responsabile marketing
Consumer&Online di Microsoft Italia.

Sul versante degli applicativi, il software cha ha maggiormente
beneficiato della revisione è sicuramente Live Messenger
. Il grande successo
che sta ottenendo (13,7 milioni gli utenti italiani, circa la metà di chi usa
Internet nel nostro Paese, con un tasso di crescita del 40% annuo) focalizza
sul programma l'attenzione di Microsoft. La nuova versione si presenta quindi
ricca di novità, indirizzate da una parte a favorire la personalizzazione possibile e dall'altra a consentire la condivisione delle
foto ma anche di altri contenuti
con i propri amici. Infatti, il nuovo feed Novità è sempre possibile visualizzare gli ultimi aggiornamenti relativi al
proprio network di amici immediatamente, senza bisogno di effettuare l'accesso
a più siti.

La Wave 3 nasce con l'evidente obiettivo di indurre gli utenti a non abbandonare mai Windows Live. Per raggiungere questo scopo Microsoft ha stretto accordi con i principali siti di social network, tra cui Flickr, WordPress, Photobucket, Pandora Media, Twitter e LinkedIn, in modo da consentire ai suoi utenti di accedere ai contenuti e condividerli usando le applicazioni di Windows Live. È possibile importare in Windows Live anche i contatti di Facebook.

Vanno visti in quest'ottica le revisioni di Raccolta Foto
e Writer
. Ma anche la nascita del nuovo tool Movie Maker, che promette
Microsoft, in pochi megabyte consente di avere un'applicazione semi-professionale per la creazione di  video.

Diverse la novità anche sul lato dei servizi online.
L'interfaccia di Hotmail è stata semplificata e questo ha permesso di
velocizzare l'applicazione (fino al 70% sostiene Microsoft) ed è stato reso più
efficace il filtro antispam
. Come Messenger, anche Hotmail ha visto
ampliato il livello di personalizzazione. Inoltre, ora può riunire più account
di posta elettronica e predisporre più indirizzi e-mail sul Pc
ma anche sul
proprio cellulare. Anche il calendario è stato rinnovato.

Infine, lo spazio di archiviazione offerto gratuitamente
da SkyDrive è stato esteso a 25 Gbyte ed è stato semplificato il servizio Live
Spaces
, attraverso una revisione della veste grafica.

Come è stato sinora, la nuova Wave 3 è totalmente gratuita
e sarà disponibile entro il prossimo gennaio. Chi volesse avere in anteprima un
assaggio delle novità, può scaricare le versioni beta cliccando qui.

Ma, come anticipato durante la presentazione della nuova
divisione Consumer&Online, Windows Live è anche business. In questo senso,
Alfa Romeo ha deciso di sfruttare le nuove caratteristiche di personalizzazione
di Messenger per promuovere l'ultima nata, la Mito, attraverso una forma di comunicazione a emoticon
pensata per un pubblico giovane
. Gli utenti di Messenger potranno usare tali
icone oppure crearne di proprie e renderle disponibili a tutti: l'unica “limitazione”
è che se si deve raffigurare un viaggio o uno spostamento di qualsiasi tipo si
usi l'icona che rappresenta l'Alfa Mito.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome