Windows: liberarsi delle DLL “orfane”

Come identificare nel registro le librerie dinamiche non più utilizzate

Le DLL (Dynamic Link Libraries) sono file necessari
per il corretto funzionamento delle applicazioni Windows. Tali file vengono solitamente
posizionati, da parte delle procedure di installazione dei rispettivi programmi,
nella cartella di sistema di Windows (generalmente \WINDOWS\SYSTEM).

Il problema è che, a volte, quando si disinstalla un'applicazione non
più utilizzata, alcune DLL rimangono - non più usate - nella cartella
di sistema di Windows.

E' possibile adottare un espediente che consente di identificare alcune delle
DLL "orfane".
Aprite il registro di sistema (Avvio/Start , Esegui , regedit
) quindi portatevi in corrispondenza della chiave: HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\
Windows\Current Version\SharedDLL
.

Nel pannello di destra è possibile notare il nome della DLL ed il valore
associato che solitamente è nella forma 0x0000000x (x). Se accanto al
nome di una DLL, il valore tra parentesi è 0 (zero) per esempio:C:\WINDOWS\SYSTEM\nome_dll.dll
0x00000000 (0)
è molto probabile che la DLL in questione non venga
utilizzata da parte del sistema operativo e quindi che non serva più.

Prima di eliminare le DLL alle quali è associato il valore (0), consigliamo
di crearne una copia di backup su disco (per esempio in una cartella all'interno
del disco rigido, o meglio in un'unità esterna). Si consiglia comunque
di procedere con estrema cautela.

www.ilsoftware.it

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here