Home Software Sistemi operativi Windows Admin Center Preview, nuove funzioni e miglioramenti

Windows Admin Center Preview, nuove funzioni e miglioramenti

Microsoft ha rilasciato Windows Admin Center Preview 2012 per i Windows Insider, una release che introduce diversi aggiornamenti per piattaforma e prestazioni e aggiunge un nuovo step alla procedura guidata di creazione del cluster.

Per quanto riguarda gli update di Windows Admin Center relativi alla piattaforma, innanzitutto, ha spiegato Microsoft, sono stati apportati significativi miglioramenti per affrontare i problemi di Azure login dall’ultima release: da ora in poi dovrebbe essere molto più affidabile e stabile.

Microsoft ha poi apportato miglioramenti all’Extension Manager, tra cui i fix per gli errori di tipo access denied. La società di Redmond si è impegnata anche nel migliorare in generale le prestazioni del prodotto. In particolare, questa release include un aggiornamento a HTTP/2. Miglioramenti generali sono presenti anche per quel che riguarda l’accessibilità.

Molti degli strumenti core di Windows Admin Center hanno ricevuto anch’essi degli aggiornamenti. Azure File Sync acquisisce un’esperienza molto più affidabile, e Files and File sharing riceve bug fix e miglioramenti. Poi, ora è possibile registrare il proprio cluster Azure Stack HCI su Azure e modificare le impostazioni dei dati diagnostici direttamente da Windows Admin Center.

Windows Admin Center

La nuova release di Preview di Windows Admin Center introduce aggiornamenti dell’interfaccia utente e supporto per diverse nuove funzionalità rilasciate con l’aggiornamento cumulativo di Storage Migration Service di ottobre 2020. Ci sono poi miglioramenti per System Insights, le repliche, le Virtual Machine e Windows Update.

Windows Admin Center ha ora, inoltre, un nuovo strumento per gestire e assegnare le GPU Discrete Device Assign (DDA) alle macchine virtuali in esecuzione sul proprio server. Questo nuovo strumento è disponibile solo se si esegue Azure Stack HCI.

Per quanto riguarda il cluster creation tool, il provisioning RDMA fa ora parte del flusso di deployment. I clienti di Azure Stack HCI possono sfruttare appieno gli adattatori di rete che supportano RDMA utilizzando l’ultima estensione per la creazione di cluster in Windows Admin Center. Il workflow rileva automaticamente il protocollo supportato (iWARP o RoCE V2) e guida con le impostazioni consigliate per la larghezza di banda e la priorità del traffico.

Windows Admin Center

Azure Stack HCI è supportato da un’ampia gamma di sistemi proposti dai vendor ed è disponibile attraverso una altrettanto ricca selezione di partner e integratori di sistema di Microsoft. Windows Admin Center fornisce ulteriori soluzioni integrate attraverso estensioni OEM all’interno del flusso di deployment dei cluster. Questo permette ai clienti di Azure Stack HCI di rimanere non solo aggiornati con gli update del sistema operativo, ma anche con gli update di firmware/driver curati dai rispettivi OEM in base alla marca e al modello dei nodi Azure Stack HCI. Ciò, sottolinea Microsoft, semplificherà il deployment degli aggiornamenti full-stack in tutta l’infrastruttura cluster Azure Stack HCI.

Nella release di Anteprima ci sono diverse ulteriori nuove funzioni e anche una novità nascosta: ciascuno degli strumenti di Windows Admin Center offre un’opzione al mouse-over e può ora essere gestito in una finestra pop-up.

Gli insider registrati al programma possono scaricare Windows Admin Center Preview 2012 direttamente dalla pagina di download di Windows Server Insider Preview.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php