Windows 8, il backup non è mai stato così facile

Attraverso due nuovi funzioni, il recente sistema operativo Microsoft semplifica la creazione di copie di sicurezza dei dati più importanti. Ma se questo non dovesse bastare, ci sono numerose soluzioni alternative. Anche nel cloud. Ne parliamo con Luca Marazzi, Country Manager di WD.

Dopo
tanti annunci preliminari, il nuovo sistema operativo Windows 8 è finalmente
disponibile a tutti gli utenti. E molti esperti concordano sul fatto che questo
nuovo sistema fornirà una flessibilità decisamente maggiore per la creazione,
condivisione e fruizione di tutti i contenuti che gli utenti hanno raccolto e archiviato
sul proprio computer. Tuttavia, gli stessi esperti segnalano agli utenti la
necessità di eseguire il backup di tutti i contenuti digitali del proprio
computer prima di eseguire l’upgrade al nuovo software Windows 8, poiché un
qualsiasi errore durante il passaggio al nuovo
sistema operativo potrebbe causare
la perdita o la compromissione di file e dati digitali.

Il backup è cruciale per ogni computer
afferma Luca
Marazzi, Country Manager Branded Products per Italia, Grecia e Israele di WD -. Attraverso
l’archiviazione di una seconda, o addirittura di una terza, copia su hard disk
esterni dei file digitali più preziosi, come foto di famiglia, video personali,
o documenti finanziari, gli utenti proteggono i file più importanti, che
potrebbero essere a rischio in caso di furto, perdita del computer, virus o
danni al PC stesso, oltre che in caso di errore accidentale dei meccanismi
storage, inclusi gli hard disk e i dischi allo stato solido
”.

La stessa Microsoft riconosce l’importanza
di eseguire regolarmente un backup anche dopo il passaggio al nuovo sistema
operativo
”, aggiunge Marazzi. Per questo sono state aggiunte due nuove
funzionalità dedicate: File History (Cronologia File) e Storage Spaces (Spazi
Storage). La prima, File History, consente di programmare backup regolari su
qualsiasi directory nel proprio computer. Dal canto suo, Storage Spaces offre la
possibilità di visualizzare più hard disk esterni come un singolo volume di
archiviazione nel caso si abbia bisogno di spazio storage extra, oppure come differenti
volumi per offrire più opzioni di backup, differenziate tra loro e per questo
più sicure.

I costruttori di prodotti storage – sottolinea
Marazzi -, offrono una serie di soluzioni
di backup per l’utilizzo quotidiano, inclusi hard disk portatili e desktop che
si connettono al computer attraverso l’interfaccia USB 3.0, la quale consente
trasferimenti di dati a una velocita 10 volte superiore rispetto della
precedente versione 2.0. Ciò si traduce in backup regolari, semplici e indolori
”.

Un’altra
opportunità è rappresentata dalle soluzioni di network storage, che possono
comprendere servizi cloud (solitamente gratuiti fino a una decina di GB di spazio
di archiviazione e a pagamento se le necessità eccedono tale limite o se
servono particolari servizi), o altre soluzioni di personal cloud. “Si tratta di hard disk che si connettono
alla rete domestica
– ha commentato il Country Manager di WD - e a cui è possibile accedere da qualsiasi
computer o dispositivo mobile, ovunque ci si trovi, potendo contare sulla
sicurezza e sulla tranquillità offerte da un disco personale. Per altro, lo
stesso disco può essere utilizzato per eseguire il backup del computer sia prima
sia dopo il passaggio a Windows 8, attraverso una copia di sicurezza
automatizzata, semplice e veloce
”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here