A colloquio con Claudia Bonatti, Direttore della Divisione Windows in Microsoft. Il lancio di indows 8.1 è occasione per rifocalizzare la proposta per il mondo delle imprese e per il consumer.

Il lancio di Windows 8.1 e la presentazione dei nuovi Surface anche sul mercato italiano hanno offerto a Microsoft l'occasione pe fare il punto non semplicemente sulle novità, ma anche sul posizionamento dei suoi prodotti e di quelli sviluppati dai suoi partner Oem sia sul mercato business sia su quello consumer.
La parola d'ordine sulla quale la società sta giocando la sua comunicazione è ”Be More: un essere di più che equivale, nella sua visione, alla personalizzazione dell'esperienza d'uso dei dispositivi, sia in ambito privato, sia in ambito professionale.

Dopo le presentazioni internazionali dei giorni scorsi, focalizzate soprattutto sulle caratteristiche della nuova release del sistema operativo e sul rinnovo dei tablet Surface, il riflettore è stato acceso su ulteriori due aspetti: gli accessori e gli Oem.

In un'ottica di personalizzazione e di Be More , un ruolo chiave spetta agli accessori che accompagnano i nuovi tablet.
Sono sei: le nuove cover touch e type, la POwer Cover, che aggiunge ore di autonomia al dispositivo, la Docking Station per Surface Pro, il caricatore per auto con USB e un nuovo Mouse Arc Touch Surface Edition, la cui disponibilità è prevista per l'inizio del prossimo anno.

Per quanto riguarda invece gli Oem, sono dieci (Acer, Asus, Dell, Fujitsu, HP, Lenovo, Olivetti, Samsung, Sony e Toshiba) e tutti stanno presentando proprio in queste settimane i rinnovi di gamma in ottica Windows 8.1.
Acer, ad esempio, presenta i nuovi Aspire P3 e P7, tablet e notebook, cui si accompagna anche il nuovo convertible Iconia W5.
Asus, dal canto suo, porta il nuovo All-in-one PC ET2220, il Transformer Book T300, convertible da 13 pollici e l'ultrabook Zenbook UX301, mentre Dell rinnova completamente l'offerta di tablet e notebook con il lancio della linea Venue e l'aggiornamento dell'offerta Xps.
Anche Fujitsu gioca la carta del convertible, con Stylistic Q702, mentre nelle proposte Hp entrano Envy Rove 20, definito un MobileAll-in-One, e il convertible Split-13.
Ricca la proposta Lenovo, con All-In-One, convertible e tablet, mentre Olivetti persegue la sua strategia orientata al mercato professionale con il tblet Olipad Grphos e Ol-In-1, gioco di parole dietro il quale si cela una proposta All in One.
Da Samsung arriva un nuovo Ativ, da Sony nuovi Vaio in diverse configurazioni, da Toshiba, per concludere, la nuova proposta Encore.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome