Windows 7: pronta la Release Candidate

Disponibile in cinque lingue (inglese, tedesco, giapponese, spagnolo e francese): non è presente l’italiano.

E' arrivato il giorno del rilascio pubblico della "Release Candidate" (RC) di Windows 7. Microsoft ha iniziato quest'oggi a distribuire, attraverso i suoi server, quella che è destinata ad essere l'ultima versione di anteprima del nuovo sistema operativo, prima del lancio della release definitiva (che sarebbe al momento previsto, secondo alcune indiscrezioni, per il 23 Ottobre prossimo).

La "Release Candidate" di Windows 7 è disponibile in cinque lingue (inglese, tedesco, giapponese, spagnolo e francese): non è presente l'italiano. La possibilità di provare in anticipo la più recente versione di Windows 7 è stata quindi estesa a tutti gli utenti interessati, dopo che la società di Redmond aveva pubblicato - nei giorni scorsi - i link per il download sui siti MSDN e Technet, riservati ai clienti abbonati.

Visitando questa pagina ed agendo sui menù a tendina posti in calce ad essa, si può selezionare la versione da scaricare (a 32 o 64 bit) e la lingua prescelta. Per avviare il download è indispensabile possedere un account MSN Hotmail, MSN Messenger o Passport ed effettuare il login. Verrà proposto un codice prodotto ("product key") da inserire, successivamente, durante l'installazione di Windows 7.
Dopo aver annotato il codice prodotto, si potrà procedere con il download del sistema operativo cliccando sul pulsante Download now.

Al termine della procedura di scaricamento, si otterrà un file in formato .ISO che dovrà essere masterizzato su supporto DVD utilizzando un software come Nero o CD Burner XP.

Non trattandosi di una versione definitiva, suggeriamo di non installare Windows 7 RC su sistemi che si impiegano per scopi produttivi. Il sistema operativo può comunque essere installato in configurazione dual o multi-boot oppure virtualizzato servendosi di un software opensource come VirtualBox o delle soluzioni VMWare. A tal proposito, consigliamo di fare riferimento a questo articolo.

Nel frattempo, smentendo alcune voci che avevano iniziato a circolare, Microsoft ha dichiarato che il supporto per Windows Vista continuerà regolarmente anche dopo il rilascio della versione definitiva di Windows 7. Le versioni "consumer" di Vista potranno fidare su patch ed aggiornamenti sino al mese di Aprile 2012.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here