Windows 7, il rilascio previsto nel 2010

Il successore di Vista continuerà a essere distribuito sia nella versione a 32 che a 64 bit.

Il nome in codice del nuovo sistema operativo che Microsoft dovrebbe lanciare
nel 2010 - Windows 7 - era già noto da qualche tempo.

Ciò che invece è
del tutto inedito, sono alcuni dettagli sul sistema destinato a divenire il
successore di Windows Vista. La prima notizia è che Windows 7 continuerà ad
essere distribuito sia nella versione a 32 che a 64 bit.

Il colosso di
Redmond, nel corso dell'annuale conferenza annuale "Microsoft Global Exchange"
(MGX) tenutasi ad Orlando, ha confermato i piani di sviluppo di Windows 7
datando al 2010 il lancio del nuovo sistema operativo.

Silenzio, invece,
almeno per il momento, sulle caratteristiche che Windows 7 integrerà. Tra le
varie funzionalità ci sarà molto probabilmente la tecnologia di virtualizzazione
"Hypervisor" (che diverrà uno dei componenti di Windows Server 2008) o qualche
sua "variante".

Windows 7 dovrebbe anche accogliere la tecnologia WinFS
(Windows Future Storage), stralciata da Windows Vista in fase di sviluppo.

Prima del rilascio di Windows 7, è previsto il primo
corposo pacchetto di aggiornamento per Windows Vista (Service Pack 1, battezzato
col nome in codice "Fiji") la cui distribuzione dovrebbe avvenire ad inizio
2008, contestualmente con il lancio di Windows Server 2008.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here