Wind Tre

C’è anche Wind Tre fra i protagonisti della gara per le frequenze 5G in Italia, conclusasi il 1° ottobre dopo 14 sedute.

Wind Tre ha acquistato per circa 517 milioni di euro frequenze nelle bande 3,6-3,8 GHz e 26,5-27,5 GHz. La società si è aggiudicata 20 MHz nella banda 3,6-3,8 GHz e 200 MHz in quella 26,5-27,5 GHz.

Il blocco generico di 20 MHz nella banda 3.700 MHz per un importo di 483.920.000 euro. Il blocco generico a 26 GHz per un importo di 32.586.535,00 euro.

Jeffrey Hedberg, CEO di Wind Tre, ha commentato in questo modo la visione della società sul 5G: “Saremo in grado di lanciare i nuovi servizi 5G su 50 MHz, attraverso l’integrazione dei nostri attuali, e non ancora utilizzati, 30 MHz nello spettro di frequenze ‘5G ready’ a 2,6 GHz con le nuove risorse che ci siamo aggiudicati nell’asta odierna. Siamo fortemente impegnati sul futuro del 5G e abbiamo le risorse finanziarie e una struttura di costi snella, per continuare a innovare e a fornire ai nostri clienti in tutto il Paese servizi broadband di alta qualità e a prezzi vantaggiosi”.

Come la rete Wind Tre si prepara per il futuro

Sono inoltre da tempo in corso, e programmati per durare per l’intero 2018, gli investimenti nella nuova infrastruttura di Wind Tre. La nuova rete mobile di Wind Tre, con l’unione delle reti mobili di Wind e 3, è stata completata a marzo a Bologna. Dopo essere stata realizzata a Trieste e Agrigento.

Ad aprile l’integrazione della nuova rete è arrivata anche a Milano, a giugno a Bari e ad agosto a Rimini. La nuova rete è ora dunque già realizzata a Trieste, Agrigento, Bologna, Milano, Bari, Ascoli Piceno e Cosenza. Ed è in fase conclusiva in altre importanti città come Roma, Venezia, e Alessandria.

Gli investimenti nella nuova infrastruttura di Wind Tre, ha sottolineato la società, dureranno per l’intero 2018.  L’obiettivo dell’operatore è quello di creare sul territorio italiano un capillare e moderno network. Una rete che disporrà di 21mila siti con tecnologia 4,5G e con una significativa disponibilità di frequenze.

La nuova rete è realizzata su una innovativa architettura in cloud e sulla fibra. Questa offrirà inoltre una grande flessibilità e la capacità di sviluppare i futuri servizi 5G di Wind Tre.

Per quanto riguarda la tecnologia 5G, Wind Tre ha di recente anche stipulato un accordo con Ericsson. L’accordo verte sulla modernizzazione di una parte rilevante della sua Rete di Accesso Radio (RAN) in Italia.

Ne parliamo qui.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome