Websense, più servizi per i partner

Sempre più hosted services nel Dna della società, che rilascia Web Security Gateway per contrastare le minacce del Web 2.0.

All'interno delle imprese il Web 2.0 sta aprendo le porte alla diffusione di nuovi strumenti di business, capaci, da una parte, di rendere più efficienti ed economici i rapporti inter- e intra-aziendali, ma, dall'altra, di mettere a repentaglio il prezioso patrimonio dei dati. A chi decide di non farsi sfuggire le opportunità offerte da corporate blog, wiki, podcast e via dicendo, non resta, quindi, che spostare l'attenzione dalla protezione del perimetro infrastrutturale alla salvaguardia delle informazioni, assicurandosi visibilità e controllo sui diversi canali e protocolli per tenere il passo con i contenuti dinamici generati dagli utenti Web 2.0.


Conta di rispondere a queste esigenze il Web Security Gateway di Websense, che con questo nuovo software (basato sulla versione 7 della piattaforma Websense Web Security) offre alle aziende la possibilità di proteggersi dal malware e classificare in tempo reale i contenuti dinamici dei siti Web 2.0, stabilendo subito se un sito è sicuro.
«Per monitorare i contenuti dinamici - ha sottolineato Maurizio Garavello, country manager di Websense Italia - serve una tecnologia dinamica. Web Security Gateway la mette a disposizione, sfruttando una tecnologia proxy capace di vedere all'interno dei pacchetti e analizzare cosa stanno veicolando». Il rilevamento è in real time ed è accompagnato da un sistema di decriptografia e scanning del traffico Ssl prima che questo entri nella rete.


«Per contrastate le minacce provenienti dal Web - ha continuato il manager - servono strumenti concettualmente innovativi, capaci di contenere efficacemente la veloce obsolescenza delle tecnologia. Per questo, oltre al filtering, offriamo ai partner la possibilità di vendere il futuro con nuove generazioni di soluzioni, come gli hosted service, un servizio di terzializzazione della protezione e del controllo sui dati, sulle e-mail e sul traffico Web già sottoscritto dal 10% della nostra base installata». L'offerta sta riscuotendo il maggiore successo tra le grandi aziende che chiedono di essere alleggerite soprattutto per quanto riguarda l'e-mail security.
«Ma i vantaggi - ha continuato il manager - sono ancora più evidenti per le piccole e medie imprese e per questo ci aspettiamo a breve buone opportunità di business per i nostri partner».
100% indiretta, Websense conta oggi una quarantina di dealer nelle categorie Platinum e Gold con cui punta allo sviluppo di partnership sempre più strette e a cui chiede di contribuire per almeno il 10% sul loro giro d'affari.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome