Home Digitale Webex, videoconferenze migliorate per il lavoro e la scuola

Webex, videoconferenze migliorate per il lavoro e la scuola

Cisco ha offerto un’anteprima di Webex Classrooms, una soluzione basata sulla nota piattaforma di teleconferenza e collaborazione, destinata a quella che l’azienda definisce la “classe ibrida”.

In un periodo ancora segnato dalla pandemia di Covid-19, a livello globale ci sono vari approcci al back to school: in classe, in remoto o “ibrido”, con alcune delle attività formative svolte in classe e altre online.

All’interno di questo scenario, Cisco ha voluto quindi potenziare le funzionalità di Webex per il settore education, con strumenti dedicati. Ma tra gli ultimi aggiornamenti ce ne sono diversi destinati anche a tutti gli altri utenti, non solo del mondo della scuola.

Partiamo da questi.

Cisco ha di recente annunciato l’intenzione di acquisire BabbleLabs, società specializzata nell’utilizzo di tecniche basate sull’intelligenza artificiale per distinguere la voce umana dal rumore di sottofondo indesiderato. Questa tecnologia mira a consentire l’ascolto del parlato durante le chiamate senza rumori fastidiosi che possano disturbare il nostro lavoro. Il fine di Cisco con l’acquisizione pianificata di BabbleLabs è dunque quello di rendere le riunioni video ancora più fluide e professionali, grazie a questa tecnologia per la rimozione del rumore e il miglioramento del parlato.

Le Breakout Room (sessioni interattive per dividere i partecipanti a una riunione in gruppi più piccoli) in Webex Meetings, consentono discussioni più mirate: possono essere predefinite o create al volo, e grazie ad esse i team possono incontrarsi, condividere contenuti e spostarsi facilmente tra le sessioni secondo necessità.

Webex Calling semplifica ulteriormente il flusso di lavoro quando si è in movimento, rimuovendo i punti di attrito più comuni grazie alle ultime innovazioni e miglioramenti nell’esperienza d’uso mobile.

Ci sono poi novità e miglioramenti nell’integrazione con gli headset compatibili, nell’interoperatività dei device Webex Rooms e nelle funzionalità della soluzione Webex Experience Management.

Webex

Per quanto riguarda le funzionalità progettate per il mondo education, i docenti possono ora “chiudere a chiave la porta” della loro classe virtuale e impostare le policy in modo che gli ospiti aspettino in una sala d’attesa l’autorizzazione a entrare oppure non possano entrare del tutto. Anche per l’attività didattica è inoltre possibile sfruttare le Breakout Room per suddividere le classi in gruppi di dimensioni più piccole.

Ci sono funzioni che rendono l’esperienza della classe virtuale più ordinata: con le opzioni di hard-mute di Webex, è possibile rimuovere le distrazioni e controllare meglio la classe virtuale; quelli che “alzano la mano” salgono in cima alla lista in modo che non si perda mai una domanda; e altre. Webex ha ricevuto anche miglioramenti nell’esperienza d’uso degli studenti e dei genitori.

Per quanto riguarda Webex Classrooms, con questo tool gli insegnanti potranno impostare lezioni online, programmare orari di ufficio virtuali e automatizzare la presa di appunti e la partecipazione. Gli studenti potranno invece recarsi in un singolo spazio per connettersi tra loro e visualizzare programmi, registrazioni delle lezioni, appunti e compiti, indipendentemente dal fatto che siano a casa, sul cellulare o nel plesso scolastico. Inoltre, i genitori potranno rimanere coinvolti più facilmente.

Webex Classrooms funziona in modo congiunto con Webex Meetings per abilitare soluzioni di apprendimento ibride e semplificare le videochiamate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php