Vola con Internet si ferma nel Lazio, non piace la patente europea “scontata”

settembre 2004 Pronta ai nastri di partenza le hanno subito tarpato le ali. Parliamo dell’edizione 2004 dell’iniziativa “Vola con Internet”, organizzata dal ministero per l’Innovazione e le Tecnologie. Con una sentenza del 1° marzo pubblicata il 14 giu …

settembre 2004 Pronta ai nastri di partenza le hanno subito tarpato le ali. Parliamo dell'edizione 2004 dell'iniziativa “Vola con Internet”, organizzata dal ministero per l'Innovazione e le Tecnologie. Con una sentenza del 1° marzo pubblicata il 14 giugno, infatti, Il Tar del Lazio ha bocciato l'iniziativa del ministro Lucio Stanca. Il tribunale si è espresso sul ricorso presentato dalla società Tesi Automazione (www.tesiautomazione.it), specializzata in corsi di formazione informatica, la quale sosteneva la non legittimità costituzionale del progetto, in quanto promuoveva la certificazione Ecdl (European computing driving license), senza avere alcun motivo per preferirla ad altre equivalenti. In verità, c'era già stato un parere in merito dell'Antitrust, che giudicava poco corretta la preferenza accordata dal Ministero all'Ecdl. “Vola con Internet” prevede l'acquisizione della patente europea per il computer grazie all'acquisto della skill card al prezzo particolarmente favorevole di 18 euro. Inoltre, gli esami relativi all'acquisizione della certificazione base sono gratuiti. Al Ministero hanno dovuto bloccare l'iniziativa relativamente al conseguimento dell'Ecdl, sospendendolo per tutti i giovani che avevano attivato l'iscrizione a partire dal 1° marzo del 2004 (quindi si parla del “Vola con Internet” dell'anno scorso).
A tutti gli altri il Ministero raccomanda per ora di non attivare la skill card e di aspettare l'evoluzione della querelle. Stanca ci tiene a sottolineare che la sentenza del Tar non riguarda il contributo previsto e a questo proposito si viene a sapere che sono aperte le iscrizioni all'iniziativa per i rivenditori interessati. “Vola con Internet” prevede un bonus di 175 euro a tutti i sedicenni che acquisteranno un pc entro il 10 giugno 2005. Il potenziale target dell'operazione è formato da circa i 600mila ragazzi nati nel 1988 con una lieve maggioranza di femmine. Secondo i dati del Ministero, l'anno scorso avevano aderito all'iniziativa oltre 40mila ragazzi nati nel 1987 e più di 18mila avevano sfruttato le opportunità di formazione. “A Vola con Internet” si aggiungerà l'iniziativa “Pc alle famiglie” che erogherà un bonus di 200 euro per l'acquisto di un pc a chi nel 2002 ha dichiarato un reddito inferiore a 15mila euro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here