Voci di chiusura per Ipse

Due quotidiani, Repubblica e lo spagnolo Expansion, hanno riportato la notizia di una probabile chiusura del consorzio Ipse, uno dei cinque operatori italiani in possesso di licenza UMTS. Le indiscrezioni sarebbero state riferite alla stampa da fonti v …

Due quotidiani, Repubblica e lo spagnolo Expansion, hanno riportato la notizia di una probabile chiusura del consorzio Ipse, uno dei cinque operatori italiani in possesso di licenza UMTS. Le indiscrezioni sarebbero state riferite alla stampa da fonti vicine a Telefonica Moviles, azionista al 45,6% di Ipse, e sono state smentite dall'operatore spagnolo. Altri azionisti di Ipse sono la finlandese Sonera (12,5%), Atlanet (12%), Banca di Roma (10%) ed Edison (3%). Per portare avanti l'avventura 3G, i soci, che hanno già acquistato la licenza per circa 3 miliardi di euro, dovrebbero a breve mettere mano al portafoglio per ulteriori 10 milioni di euro. Da qui nascerebbero, secondo il quotidiano spagnolo, le difficoltà del consorzio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome