Vmware verso le 4 vie

La divisione di Emc anticipa che supporterà l’Smp a 4 vie su Esx Server. Il prossimo anno.

Vmware ha annunciato i propri piani riguardanti il rilascio di software per utilizzare sistemi fino a quattro processori simultanei per far girare applicazioni in un contesto di virtualizzazione.


Si parla di qualcosa che sarà rilasciato dopo la metà del prossimo anno e che viene chiamato dalla società 4-Way Vmware Virtual Smp, che proseguirà una strada avviata dal 2-Way Smp e che troverà collocazione, come funzionalità, nel Vmware Esx server, ovvero quel software di virtualizzazione con cuil a divisione di Emc, di fatto, compete sullo stesso terreno di Microsoft Virtual Server 2005, rilasciato in versione valutativa lo scorso settembre. Qualche differenza fra le due soluzioni, peraltro, pare esistere, a partire dal prezzo, dato che Esx Server è quotato a circa 7mila dollari, mentre il Virtual Server di Microsoft (che oscilla dai 500 ai mille dollari) per arrivare al nocciolo della questione: il server di Microsoft (derivato dall'acquisizione di Connectix) al momento crea macchine virtuali a un processore.


L'estensione di Esx anticiperà l'arrivo dei processori multicore. Senz'altro quelli di Intel. Forse anche quelli di Amd. Il che significa che quando i chip con più "motori" sullo stesso pezzo di silicio saranno pronti, la soluzione di Vmware li potrà sfruttare per virtualizzare il funzionamento di applicazioni intensive.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here