Visibilità a livello di codice con HPE AppPulse Trace

Con l’obiettivo di consentire agli sviluppatori di avvalersi di tecniche di analisi applicativa per identificare e risolvere i problemi direttamente alla fonte, arrivando esattamente fino alla linea di codice responsabile e al server, Hewlett Packard Enterprise ha annunciato la disponibilità di HPE AppPulse Trace.
Il nuovo modulo della suite software Application Performance Monitoring di HPE fa, infatti, leva sulla capacità di analisi dei Big data e sulla competenza in ambito datacenter per consentire il rilascio di applicazioni altamente performanti, che non rischino di essere abbandonate dai clienti.

Una suite per aziende data-driven

Composta da HPE AppPulse Active, HPE AppPulse Mobile e dal nuovo HPE AppPulse Trace, HPE AppPulse Suite fa, dunque, leva sugli enormi volumi di dati prodotti dalle applicazioni e dalle relative interazioni degli utenti finali per fornire agli sviluppatori uno strumento che, integrato con l’engine analitico HPE Vertica, analizza le interazioni con gli utenti reali per identificare errori, rilevare crash e misurare l’utilizzo delle risorse individuando l’origine degli errori al fine di comprendere il loro impatto sul business dei clienti.
Proposta in modalità Software as a Service, HPE AppPulse Suite consente, infine, agli sviluppatori di integrare nel processo di sviluppo le metodologie agile, DevOps, lean e di continuous delivery.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome