Videoconferenza, la professionalità va in onda

Lifesize lancia una completa soluzione in Saas su ogni device, dai dispositivi dedicati agli smartphone… e una videoquette per ben figurare anche in un colloquio di lavoro a distanza.

Sei aziende su dieci usano la videoconferenza per fare i colloqui con i candidati da contrattualizzare. Il dato emerge da un recente sondaggio condotto su oltre 500 professionisti nel settore delle risorse umane, operanti in aziende con almeno 20 dipendenti e diffuso da Lifesize. L'azienda di videoconferencing, che punta alla crescita anche professionale di questo mercato, ha sviluppato una videoquette, ovvero una serie di consigli per ottenere il massimo dalle videointerviste.
Non si deve pensare di essere al telefono, magari in clima amichevole. Anche se spesso c'è informalità, si tratta comunque di un'occasione professionale in audiovideo.
Quindi è necessario vestirsi in modo adeguato, parlando chiaro, senza distrarsi.
C'è una componente audio, come in radio o al telefono: è necessario fare attenzione a rumori quali il fruscio di fogli, ma anche di fare pause tra le frasi per compensare il ritardo tra audio e video, spesso presente in videoconferenza.
C'è anche una componente video, quasi televisiva: l'ambiente retrostante dev'essere appropriato e ben illuminato, e il tutto va provato qualche minuto prima del colloquio.


Lifesize Cloud

Anche il livello d'integrazione del sistema di videoconferenza si sta alzando ulteriormente, sia come prestazioni che come semplicità. "La collaborazione video si sta spostando rapidamente verso il cloud”, ha spiegato Marco Lupi, Country Manager di LifeSize Italia, “e il cliente vuole sistemi economici e intuitivi”.
Proprio in quest'ottica Lifesize ha appena introdotto la soluzione Lifesize Cloud, un mix tra software, hardware, servizi ed esperienza utente che fornisce una connessione fluida tra smartphone, tablet o laptop e, in particolar modo sale per videoconferenza.
”Un unico strumento orizzontale per chiamare e collegarsi con chiunque - lo definisce Lupi-. Uno strumento di collaboration per collegare utenti e sale, per condividere documenti, per creare virtual room”.
Lifesize Cloud viene fornito come software as a service (SaaS) ed è pensato per le organizzazioni che cercano soluzioni professionali per la collaborazione video, che non incidano particolarmente sul budget o le risorse It.
Grazie alla spinta del settore consumer, “le comunicazioni video in azienda sono in deciso aumento, con la necessità di collegarsi a tutti i dispositivi; se finora questa aspettativa non era mai stata soddisfatta, oggi Lifesize è in grado di fornire una soluzione completa".

La soluzione viene proposta in abbonamento con formule annuali e flessibili in base alle esigenze dei clienti.
Può gestire fino a 25 partecipanti in chiamata, tenendo presente che le sale sono considerate utenti unici.
”Il nostro obiettivo è togliere la complessità dall’utente, portandola sul data center di Lifesize”.
Le soluzioni Lifesize sono distribuite da all.net, che a sua volta lavora con un network di system integrator non solo del settore It, ma anche del mondo audio e video.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here