Home Apple Video pro: Blackmagic Design abilita la collaborazione sul cloud

Video pro: Blackmagic Design abilita la collaborazione sul cloud

Lo specialista dei prodotti professionali per il video Blackmagic Design ha annunciato una ricca serie di novità, sia hardware che software.

Tra queste: la nuova versione del software DaVinci Resolve e Blackmagic Cloud Store, una nuova soluzione di archiviazione in rete.

DaVinci Resolve 18

DaVinci Resolve 18 è la nuova versione del software professionale per il video, con collaborazione sul cloud per consentire a più editor, coloristi, artisti VFX e ingegneri del suono di lavorare contemporaneamente allo stesso progetto e alla stessa timeline ovunque si trovino.

DaVinci Resolve 18 è compatibile con Blackmagic Cloud per l’archiviazione e la condivisione dei progetti, e con un nuovo proxy workflow DaVinci Resolve.

La nuova versione include innovativi Resolve FX con intelligenza artificiale potenziati da DaVinci Neural Engine, nuovi strumenti per gli editor, conversione dei bus fissi legacy di Fairlight in FlexBus, paint con accelerazione GPU su Fusion e molto altro.

Blackmagic Design

La beta pubblica di DaVinci Resolve 18 è disponibile per il download dal sito web di Blackmagic Design.

DaVinci Resolve 18 innova la collaborazione remota con flussi di lavoro sul cloud. Aprendo le librerie dei progetti su Blackmagic Cloud si collabora alla stessa timeline, in tempo reale, con utenti da tutto il mondo.

Il nuovo Blackmagic Proxy Generator crea e gestisce automaticamente i proxy dei file originali della telecamera. Tutti i file vengono convertiti in proxy H.264, H.265 o Apple ProRes per accelerare i flussi di lavoro di montaggio.

I proxy si possono estrarre in una cartella distinta per lavorare offline, e per passare dai filmati originali ai proxy basta un clic. DaVinci Resolve individua l’albero di file in cui si trovano i proxy di Blackmagic Proxy Generator e li riconnette ai file sorgente della camera nel Media Pool. I proxy si usano per il montaggio e poi basta riconnetterli ai file originali per il color grading.

DaVinci Resolve 18 offre un sistema intelligente di gestione multimediale per connettere velocemente il materiale ai percorsi di file quando si collabora a un progetto. Non c’è più bisogno del relinking o di cercare manualmente le risorse quando si lavora in remoto.

Le funzionalità di collaborazione sono nettamente superiori quando si utilizza una rete privata sicura. Lavorando a una libreria di progetto remota condivisa, si ricevono all’istante gli aggiornamenti sulle modifiche al montaggio e al colore. Le decisioni creative si possono prendere in tempo reale di pari passo alle modifiche.

Blackmagic Design

Il viewer e il display di DaVinci Resolve Studio si visualizzano in streaming dal vivo sul monitor di un computer remoto o sul monitor di grading tramite DeckLink, ovunque. L’immagine a bassa latenza e di alta qualità è ideale per il montaggio e il color grading remoti perché il riscontro delle modifiche è istantaneo.

DaVinci Neural Network isola intuitivamente animali, veicoli, persone, cibo e innumerevoli altri elementi per fare correzioni colore secondarie avanzate e applicare effetti.

Il nuovo effetto Depth Map consente di correggere lo sfondo e il primo piano separatamente e con rapidità.

Ultra Beauty offre un maggior grado di controllo durante i ritocchi di bellezza, mentre il sistema per i sottotitoli è stato ampliato per accettare testo TTML e XML, nonché sottotitoli integrati MXF/IMF.

Nella versione 18 di DaVinci Resolve, le pennellate vengono generate e visualizzate in tempo reale per lavorare ai ritocchi e al design della grafica in modo intuitivo.

Blackmagic Design

FlexBus è il sistema flessibile di bus e routing dell’audio Fairlight per gestire numerose tracce, che offre elaborazione intensiva dei plug-in, sincronizzazione perfetta e versioni di consegna distinte. Ora è possibile convertire i vecchi progetti Fairlight con bus fissi in Flexbus con un solo clic.

Il set di strumenti Dolby Atmos è stato esteso per consentire il rendering delle uscite binaurali dai complessi mix Dolby Atmos. Ora i mix Dolby 7.1.4 si possono renderizzare per riprodurli nelle cuffie mantenendo viva l’esperienza del suono immersivo da soli due canali audio.

DaVinci Resolve supporta nativamente i più recenti formati audio standard del settore, compresi i formati immersivi come Dolby Atmos, Auro 3D, MPEG-H, NHK 22.2 e SMPTE.

Blackmagic Cloud Store

Sul versante hardware, tra le varie novità, quella più interessante è probabilmente Blackmagic Cloud Store.

Blackmagic Design

Si tratta di una soluzione di network storage ad alte prestazioni con 4 porte Ethernet 10G e un memory core interno in grado di gestire la velocità di trasferimento massima su ogni porta Ethernet contemporaneamente.

Con un design moderno ed elegante e una performance elevata, Blackmagic Cloud Store è progettato per rispondere ai requisiti dell’industria cinematografica e televisiva.

Blackmagic Cloud Store – ha annunciato l’azienda – sarà disponibile entro l’estate 2022 con un prezzo a partire da 9.595 dollari statunitensi, presso i rivenditori Blackmagic Design in tutto il mondo.

Blackmagic Design indica Cloud Store come una soluzione di archiviazione di rete perfetta per qualsiasi tipo di utilizzo.

È ideale per il cinema e la televisione perché permette di condividere i grandi file multimediali destinati al montaggio, color grading, post produzione audio e effetti visivi.

È in grado di gestire anche gli enormi file Blackmagic RAW 12K per il cinema digitale e ogni utente può beneficiare di una latenza zero, senza dover salvare i file sul proprio computer.

Ed è anche la soluzione ideale per DaVinci Resolve, la soluzione di Blackmagic Design che fornisce uno studio di post produzione completo in un unico software..

A differenza dei dispositivi di archiviazione del settore informatico, montati su rack e con ventole di raffreddamento rumorose, Blackmagic Cloud Store ha un design verticale elegante e portatile, ed è così silenzioso da poterlo usare sul campo, assicura l’azienda.

Al suo interno ospita un array di schede di memoria flash che operano in parallelo per elevare la velocità e proteggere i dati.

Le quattro porte 10G Ethernet funzionano da switch, consentendo di connettere quattro computer oppure di usarle insieme per raggiungere una velocità di 40G Ethernet.

C’è anche un’uscita HDMI per il monitoraggio, con cui gli utenti possono seguire una grafica dell’attività di archiviazione in tempo reale su una Tv o un monitor.

Blackmagic Design

Disponibile nei modelli da 20 TB, 80 TB e 320 TB, Blackmagic Cloud Store offre lo spazio necessario per archiviare tutti i file aziendali e multimediali.

Le schede di memoria flash M.2 garantiscono la massima affidabilità, velocità di accesso e zero latenza. Organizzate in gruppi RAID 5 paralleli, sono molto più veloci di una scheda singola, offrendo prestazioni e tolleranza ai guasti.

I clienti – sottolinea Blackmagic Design – possono ora configurare in modo facile una memoria cache locale dei loro file Dropbox. Ciò consente di lavorare molto più velocemente, perché i file sono disponibili all’istante, senza doverli scaricare da Internet.

Blackmagic Cloud Store rimane sempre in sync. Inoltre, si può ottimizzare lo spazio sul computer spostando la cache di Dropbox su Blackmagic Cloud Store, e consentire a chiunque nella rete di accedervi.

È possibile sincronizzare diversi Blackmagic Cloud Store tramite Dropbox per permettere a utenti da location diverse di collaborare a latenza zero, perché ognuno avrà a disposizione una copia locale dei file.

I laptop moderni – mette in evidenza Blackmagic Design – sono così sottili che non hanno spazio per una porta Ethernet. Blackmagic Cloud Store risolve il problema grazie all’adattatore integrato Ethernet-USB-C.

Le due porte USB-C di Blackmagic Cloud Store possono essere usate per caricare i file e fare il backup. Connettendo un lettore di file o un disco USB-C alla porta Ingest, tutti i file al suo interno verranno caricati nel Cloud Store.

Anche il backup è importante, sottolinea Blackmagic Design. Nonostante Dropbox sia una buona soluzione, basta collegare un disco USB alla porta Backup e verrà eseguito a livello locale senza costi aggiuntivi e con la massima privacy.

Uno dei vantaggi di Blackmagic Cloud Store – evidenzia inoltre il produttore – è il controllo totale del proprio sistema di archiviazione privato. Non ci sono costi di abbonamento o di licenza, né tracciamento dei dati o del loro utilizzo.

Si può gestire una rete privata e completamente disconnessa da Internet. È un vantaggio notevole per le reti di computer che non possono connettersi al web per determinati standard di sicurezza. Con Blackmagic Cloud Store si ottengono prestazioni professionali con la massima flessibilità e privacy.

Per cambiare qualsiasi impostazione o per aggiungere le cartelle di sync di Dropbox c’è l’utility di Blackmagic Cloud Store, compatibile con Mac e Windows.

Blackmagic Cloud Store Mini

Anche Blackmagic Cloud Store Mini è una soluzione di archiviazione in rete innovativa con prestazioni elevate, più compatta rispetto alla precedente.

Blackmagic Design

Al suo interno ospita un array di quattro schede di memoria flash M.2 in una configurazione RAID 0.

Blackmagic Cloud Store Mini offre 8TB di spazio di storage ed è piccolo e portatile, e allo stesso tempo capiente per numerosi file video. Inoltre, la velocità è garantita dalla connessione Ethernet 10G, per poter offrire un montaggio multicamera fluido dei file pesanti delle cineprese digitali.

Blackmagic Cloud Store Mini consente a diversi utenti di collaborare al montaggio video su software come DaVinci Resolve. Inoltre, con Dropbox si possono sincronizzare numerose unità in diverse località geografiche.

Leggi tutti i nostri articoli sul video

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php