Home Prodotti Software Video editing con Adobe più veloce su Mac Apple Silicon e Windows

Video editing con Adobe più veloce su Mac Apple Silicon e Windows

Con la release di aprile 2021 degli strumenti per il video, Adobe ha introdotto il supporto per i Mac basati su architettura hardware Apple Silicon e nuove funzioni in Premiere Rush, più alcuni miglioramenti in Premiere Pro.

Premiere Rush ora include dunque il supporto per i Mac con chip Apple M1, e quindi per i modelli rilasciati di recente MacBook Air M1, MacBook Pro M1 e Mac mini M1.

Sui Mac Apple M1, ha dichiarato Adobe, Premiere Rush offre prestazioni migliorate sia per la riproduzione che per l’editing, così come esportazioni più veloci, rispetto ai sistemi comparabili basati su processori Intel.

Adobe ha inoltre aggiunto che sono supportati tutti i comuni formati di file per video e immagini, per una transizione senza soluzione di continuità dalla precedente generazione di computer Mac. La sincronizzazione dei progetti funziona attraverso i dispositivi, così gli utenti possono continuare a lavorare con i loro progetti su sistemi Apple Intel, Windows, iOS, Android e sui nuovi Mac con Apple M1.

Adobe Premiere Rush è infatti un’applicazione multipiattaforma e sono diverse le novità per le app mobili di questo aggiornamento di aprile 2021.

Adobe Premiere Rush

Su iOS è ora possibile toccare una clip video sulla timeline per far apparire il menu contestuale con cui è possibile dividere, duplicare o eliminare una clip. Si può inoltre toccare una clip video con l’audio per separare l’audio dal video.

Sempre in Premiere Rush, su iOS e Android è possibile usare la funzione Ripristina per colore, audio e trasformazioni per resettare tutte le regolazioni. Su desktop la funzione Ripristina per il colore permette di resettare le regolazioni del colore.

Infine, in ambito Android, Premiere Rush ora supporta gli smartphone Samsung Note 20/20+.

Adobe Premiere Pro

Per quanto riguarda l’aggiornamento di aprile 2021 di Premiere Pro (versione 15.1), Adobe ha dichiarato che, su Windows, nuove ottimizzazioni migliorano ulteriormente i tempi di esportazione utilizzando l’accelerazione hardware Intel Quick Sync. La nuova versione sarebbe fino a 1,8x più veloce di Premiere Pro 14.0.

Adobe Premiere Pro

Inoltre, Adobe ha migliorato la visualizzazione dell’anteprima della miniatura durante la navigazione dei predefiniti Lumetri, con le preview dinamiche che aiutano a determinare meglio quale preset applicare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php