Vi proponiamo un business-meeting-club per trade e vendor

È entusiasta, Maurizio Cuzari, amministratore delegato di Sirmi, quando parla di Ict Trade, il progetto al quale sta lavorando in collaborazione con Ferrara Fiere, il nostro Gruppo editoriale e Smau. E le ragioni di questo entusiasmo sono presto dette…

Maurizio Cuzari, amministratore delegato di Sirmi è l'ideatore
di Ict Trade. Punto di riferimento per tutti gli operatori del trade e per le aziende che con il trade costruiscono il loro business, Maurizio Cuzari ha intravisto in Ict Trade la possibilità
di mettere a disposizione del mercato un luogo ideale d'incontro
per fare business, per conoscere, per trattare e per definire accordi.

A Maurizio Cuzari rivolgiamo alcune domande che serviranno per meglio
capire le finalità della manifestazione.

Quali sono le motivazioni più importanti che stanno alla base di Ict Trade?

Ict Trade, che giova ricordarlo, si svolgerà a Ferrara nei giorni 12, 13 e 14 giugno, è un'iniziativa che mette al centro
dell'attenzione due fattori chiave per chiunque oggi desidera fare
del business: le relazioni e il tempo. Due elementi che poi si trasformano
in una opportunità: avere il tempo per costruire relazioni
e collaborazioni significative e profittevoli. Questo in estrema
sintesi. Se poi vogliamo scendere un po' più nel dettaglio,
possiamo dire che stiamo organizzando una manifestazione su misura
per gli operatori che una volta definivamo "del trade"
e che oggi sono a pieno titolo attori del Sistema dell'Offerta dell'Ict,
e per i fornitori delle tecnologie e dei servizi di base, di It
come di Tlc; una tre giorni fitta di incontri e appuntamenti, dove
protagonisti non sono per una volta i prodotti o le tecnologie,
ma le relazioni interpersonali e le partnership, dirette e immediate.

Con Ict Trade proponete una sorta di salotto nel quale stringere alleanze e fare affari in tutta tranquillità e con tutte le informazioni necessarie?

In un certo senso sì. L'obiettivo è creare le condizioni,
l'atmosfera, i tempi, gli spazi giusti perché le aziende
- o forse è più corretto dire le persone - si incontrino,
si conoscano, gettino le basi per valutare piani di business comuni.
Soprattutto, mi preme sottolinearlo, ci saranno tempi e spazi riservati,
senza sovrapposizioni, senza interferenze, come spesso accade in
manifestazioni diversamente strutturate quali fiere o convegni.

Ma ci sarà anche uno spazio comune per riflettere sul mercato e sulle nuove opportunità di business?

Certo. Abbiamo però deciso di dedicare alla parte più
strettamente convegnistica l'opening della manifestazione e una
sessione a chiusura dei lavori. Per il resto, sarà di scena
l'area degli incontri di business e quella della socializzazione.
Ne stiamo facendo un po' le protagoniste di Ict Trade, proprio perché
è la garanzia che gli incontri abbiano luogo nella modalità
prima descritta. Metteremo infatti a disposizione dei partecipanti
un sistema di agende con appuntamenti strutturati in anticipo, che
darà a ogni operatore la certezza di incontrare le aziende
di suo interesse nei tempi e nei modi stabiliti. Questa agenda rappresenterà
un elemento chiave della manifestazione.

Qual è lo spirito di Ict Trade? Come si potrebbe definire questa manifestazione che, abbiamo capito, non è una fiera espositiva?

Un business-meeting-club. L'idea è quella di un business
meeting diverso dal solito, nel corso del quale non solo vengono
messi a disposizione spazi strutturati in format "salotti",
ma si cerca di dare tutte le opportunità per incontri anche
informali, sia all'interno della Fiera, sia nei momenti che seguiranno
la giornata lavorativa vera e propria. Mi piace definirlo per l'appunto
un business-meeting-club, i cui soci sono da un lato i fornitori
di prodotti e servizi di It, di Tlc, di Internet che operano o intendono
operare attraverso il trade, dall'altro consulting companies, distributori,
corporate dealer, Var, system integrator, Isp, Asp che vogliono
attivare nuovi rapporti commerciali e di collaborazione con i produttori.
Un business-meeting-club che dunque offre, a chi partecipa, reali
opportunità per ottenere un vantaggio competitivo, ottimizzando
e riducendo i tempi necessari alla ricerca, alla selezione e all'incontro
dei partner con i quali "fare business", riuscendo a rendere
le partnership operative in tempi brevi.

E qual è il ruolo di Sirmi in occasione di Ict Trade?

Da sempre Sirmi si propone come punto di riferimento per le aziende
che operano nel settore Ict. In questo caso, non solo siamo ideatori
e organizzatori della manifestazione, ma saremo presenti durante
tutto il suo svolgimento. I nostri analisti e consulenti saranno
negli spazi della Fiera, disponibili a fornire alle aziende e ai
singoli partecipanti supporto, contenuti, opinioni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here