Valutare un progetto Rfid

Le linee guida di Deloitte e Sun.

Deloitte e Sun hanno creato Rfid Evaluator, uno strumento per razionalizzare il processo di implementazione della tecnologia Rfid nelle aziende con un meccanismo di simulazione, con cui le imprese possono valutare i costi e i ritorni concreti in termini di profitto.


Le attività previste dalle tre fasi in cui si articola l’Rfid Evaluator sono l’assessment della situazione iniziale, che si concretizza in workshop con i responsabili delle aree aziendali interessate e in un sopralluogo per l’analisi tecnica on site; la costruzione di business case e demo applicativa, in cui si realizzano incontri di dettaglio con i detentori dei processi per l’acquisizione dei dati necessari alla elaborazione del progetto; la condivisione dei risultati, per dimostrare le potenzialità della tecnologia nel migliorare l’efficienza dei processi logistici e per condividere una valutazione della fattibilità tecnica delle opportunità, insieme a un’analisi del rapporto costi/benefici.


E da un sondaggio sul campo, tenuto al recente Sap Forum, a cui hanno risposto 200 responsabili, Deloitte ha rilevato che il 61% degli intervistati ritiene che l’Rfid possa avere sviluppi alti o molto alti nei prossimi 5 anni. Relativamente agli impatti nei diversi ambiti aziendali, circa il 75% ritiene alto o molto alto l’impatto sulla logistica, il 56% alto-molto alto l’impatto sulla produzione, mentre il 59% ritiene di importanza medio-alta l’impatto sui servizi post vendita. Quindi, se è chiaro l’impatto sulla parte operativa dell’azienda, rimangono ancora dubbi sui vantaggi nelle aree commerciali.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here