Va live il social network di Microsoft

Scl, il social network lanciato un anno fa da Redmond, è oggi aperto a tutti gli utenti e non più, come in precedenza, solo ai dipendenti della società.

Anche Microsoft vuol cavalcare l'onda del social networking e presenta la versione definitiva di Socl,
progetto nato un anno fa che sino ad oggi era fruibile in versione
"beta" da parte dei dipendenti dell'azienda e di alcuni utenti
selezionati.
Socl, nonostante si pronunci "social", vuol
essere diverso rispetto ai social network tradizionali: la piattaforma
concepita dai tecnici di Microsoft Research consente di creare dei
"post" contenenti, a loro volta, immagini, foto, video, link e così via.
Sarà Socl a creare automaticamente dei "collage" a partire dalle
informazioni introdotte dall'utente, già in possesso di un account
Microsoft o Facebook.

L'accento, nel caso di Socl, è posto più
sulle persone che sui contenuti: se si deciderà di effettuare il login
usando un account Facebook, infatti, il sito cercherà gli amici e
mostrerà quanto da loro prodotto incoraggiando, contestualmente, nuove
conoscenze sulla base di interessi comuni.

Non appena si effettua
una ricerca con Socl, il servizio presenta una lunga lista di
informazioni ed immagini strettamente correlate con i termini inseriti.
Ciascuna informazione potrà essere "taggata" per comporre il proprio
profilo. Effettuata questa selezione, Socl offrirà la possibilità di
scoprire gli utenti che hanno operato delle scelte simili e porsi
eventualmente in contatto con loro.

I responsabili del progetto
spiegano come un comportamento del genere sia visibile quotidianamente
su qualunque social network. Su Twitter, ad esempio, "i link
condivisi si diffondono in modo virale e fanno crescere la popolarità di
un contenuto. Socl approfondisce questo concetto consentendo all'utente
di condividere in maniera semplice i dati raccolti nel corso delle
ricerche
".

Socl somiglia a Pinterest che offre la
possibilità di creare una sorta di catalogo delle fonti d'ispirazione
reperite online ma, evidentemente, si propone uno strumento per
esprimere concetti partendo dai post altrui, integrandoli e
sviluppandoli ulteriormente con le informazioni provenienti dal motore
di ricerca Bing. Socl è raggiungibile cliccando qui.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here