Utili a rischio per Ibm?

Qualche perplessità tra gli analisti, secondo i quali Ibm potrebbe chiudere il trimestre in perdita. Ma non tutti sono d’accordo

7 giugno 2002 Wall Street è in fermento. A meno di positive
sorprese dell'ultimo minuto, che vadano a compensare una situazione in questo
momento critica, Ibm potrebbe chiudere il secondo trimestre dell'esercizio in
corso addirittura in perdita. Il che non accadeva fin dai primi anni '90, quando
la società non diversamente da quanto sta dfacendo ora, varò una massiccia
campagna di riorganizzazione e ristrutturazione.
Va detto, tuttavia, che gli
analisti sono in questo momento piuttosto divisi circa la lettura da dare a una
eventuale perdita. Da un lato ci sono gli ottimisti che invitano a non
soffermarsi sulla trimestrale, dicendosi certi che il grosso lavoro da poco
varato da Sam Palmisano non mancherà gli obiettivi prefissati per la fine
dell'anno. Dall'altro, i pessimisti guardano anch'essi al piano di Palmisano, e
ne prevedono il fallimento a causa delle troppe variabili finora identificate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome